cittadinanza2(UNWEB) Perugia. Si è svolta nel pomeriggio di lunedì 27 giugno, in sala della Vaccara a palazzo dei Priori, la cerimonia di giuramento, da parte di 42 stranieri, per l’acquisizione della cittadinanza italiana.

Durante la cerimonia ai neo cittadini italiani è stata consegnata una copia della Costituzione direttamente dall’assessore ai servizi civici Edi Cicchi.

Nel dare il benvenuto ai nuovi cittadini italiani ed ai numerosi familiari presenti nella sala della Vaccara, ossia in una delle sedi istituzionali del Comune di Perugia, l’assessore Cicchi ha parlato di “momento importante per la città, per l’Istituzione e certamente per i cittadini coinvolti. L’acquisizione della cittadinanza, infatti, non si dà mai per scontata essendo un risultato che si ottiene dopo tempo ed al termine di un percorso complesso che è dettagliato e previsto dalle leggi vigenti in materia”.

L’assessore ha precisato come anche il popolo italiano abbia dovuto compiere in passato un duro e lungo percorso per ottenere il riconoscimento di un paese libero, indipendente e democratico passando per la terribile esperienza della guerra.

“Dunque questo percorso che voi completate e che tanti altri cittadini stranieri portano a termine ha avuto un precedente importante e ben più complesso che ci consente di essere qui oggi”. Cicchi ha infine ricordato come solamente dopo la fine della seconda guerra mondiale è stata emanata la Costituzione italiana, carta che rappresenta il fondamento di tutte le norme e dello Stato.

Dopo le parole dell’assessore i presenti hanno potuto visionare un video che ricostruisce la storia e le caratteristiche della Costituzione Italiana; subito dopo spazio all’inno d’Italia.

***

Come noto i cittadini stranieri possono acquistare la cittadinanza italiana se in possesso di determinati requisiti così come stabilito dalla legge n. 91 del 5 febbraio 1992 e successive modifiche ed integrazioni. In base alle norme vigenti, in sostanza, è possibile individuare due tipologie di concessione: per matrimonio (art. 5); per residenza (art. 9).

L’istruttoria della pratica è gestita dall’ufficio cittadinanza della Prefettura di Perugia.

A conclusione del procedimento la Prefettura notifica telematicamente al cittadino straniero il decreto di concessione della cittadinanza Italiana che, ai sensi dell’articolo 10 della legge 91/1992, non ha effetto se la persona a cui si riferisce non presta, entro sei mesi dalla notifica del decreto medesimo, giuramento di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato.

L’acquisto della cittadinanza Italiana ha effetto dal giorno successivo a quello in cui è stato prestato il giuramento (Art. 14. L. 91/1992). I figli minori, se convivono con esso, acquistano la cittadinanza italiana (Art. 23. L. 91/1992).

Il giuramento dei 42 cittadini fa seguito ad analoghe cerimonie svoltesi il 16 maggio (33 giuramenti), il 23 maggio (32 giuramenti), il 30 maggio (25 giuramenti).


banner300 250 page 0001

 AVIS

80x190