PB183887A Fanciullata, realizzazione del marciapiede per 70mila euro.

Ieri mattina, il punto su alcuni lavori durante un sopralluogo del sindaco e dell'assessore Marinacci

(UNWEB) Ammontano a 920mila euro le risorse assegnate a Deruta per la mitigazione del rischio idrogeologico della scarpata nord di Deruta, per i versanti sotto il centro storico. L'opera fa parte dei 26 interventi contro il dissesto idrogeologico che saranno finanziati in Umbria grazie ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza e al cofinanziamento della Regione Umbria.

Ieri mattina, il sindaco di Deruta, Michele Toniaccini e l'assessore ai Lavori Pubblici, Giacomo Marinacci, hanno effettuato un sopralluogo per verificare quanto dovrà essere realizzato.

In un secondo sopralluogo, sindaco e assessore, insieme al capogruppo di maggioranza in Consiglio comunale, Giacomo Latterini, ai tecnici degli Uffici comunali e alla ditta incaricata, si sono portati a Fanciullata per fare il punto sui lavori relativi all'abbattimento delle barriere architettoniche, attraverso la realizzazione di un marciapiede, di circa 300 metri e dei relativi sottoservizi.

I Lavori, come da cronoprogramma, sono in corso e saranno ultimati entro gennaio 2023, salvo condizioni meteorologiche avverse che ne dovessero rallentare l'esecuzione.

Questa realizzazione si aggiunge ai marciapiedi già ultimati a San Nicolò di Celle, a Ponte Nuovo, a Sant'Angelo di Celle, a Casalina e Deruta capoluogo.

"Il Comune di Deruta – affermano sindaco e assessore – sta portando avanti una serie di opere che vanno dalla messa in sicurezza del territorio, all'abbattimento delle barriere architettoniche, con l'obiettivo di rendere questa città sempre più a dimensione d'uomo, funzionale e attrattiva a turisti e cittadini. Nonostante le difficoltà, le opere pubbliche non si fermano, anche grazie alla capacità di importanti reperire risorse esterne".

PB183913


stampaitalia 300x250