Di Vittorio scuola amica dellUnicef 3(UNWEB) Umbertide. Anche quest’anno il II Circolo “G. Di Vittorio” di Umbertide si riconferma “Scuola amica dei bambini e dei ragazzi” in occasione dell'annuale appuntamento organizzato dall’Unicef Comitato regionale Umbria. Proprio in questi giorni, infatti, la scuola ha accolto con gioia la visita della presidente dell’Unicef Perugia, Iva Catarinelli, che ha voluto congratularsi personalmente con gli alunni per l’importante traguardo raggiunto.


Nell’aula magna dell’istituto umbertidese si è svolta così la cerimonia di consegna dell’attestato rilasciato dal Ministero dell’Istruzione e dal Comitato Italiano per l’Unicef, alla presenza della dirigente della Di Vittorio, Raffaella Reali, della presidente dell’Unicef Perugia, Iva Catarinelli, della ex dirigente della Di Vittorio e sostenitrice dell’Unicef, Angela Monaldi, della docente responsabile del progetto di Circolo Unicef- Cittadinanza attiva, Chiara Ruggeri e della responsabile del progetto legato al diritto di leggere, Silvia Duranti. Si è trattato di un momento particolarmente emozionante e molto sentito dai bimbi del II Circolo che da anni sono protagonisti di progetti rivolti alla promozione e allo sviluppo di competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica, valorizzando l'educazione interculturale e la pace, nel rispetto delle differenze e a favore del dialogo tra le culture.
Un lavoro continuo, dunque, volto alla diffusione e all’attuazione della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza. In particolare la Di Vittorio continua a perseguire importanti obiettivi che mirano alla realizzazione del completo benessere fisico, psichico e sociale del bambino. I percorsi che vengono attuati infatti sono rivolti alla promozione della salute globale del bambino con itinerari di educazione ad una corretta alimentazione e ad uno stile di vita sano, insieme a viaggi verso lo sviluppo di un’identità solidale, collaborativa e rispettosa del prossimo, soprattutto nella diversità, perché tutti i bambini, pur nelle differenze dei contesti e delle culture in cui crescono, hanno gli stessi diritti. La scuola, così, insieme alla famiglia, ha un ruolo fondamentale nel salvaguardare il benessere dei bambini a 360 gradi.
“Siamo pienamente consapevoli di un percorso di qualità che questa scuola da anni sta compiendo in accordo con il territorio e le famiglie - ha affermato la Catarinelli rivolgendosi agli alunni della Di Vittorio -. E’ un modello qualitativamente apprezzabile e vorremmo tanto che questi modelli si diffondessero su tutto il territorio regionale e nazionale perché diventi una garanzia per avere un’infanzia più serena, qualificata ad inserirsi a pieno titolo in una società attiva e propositiva senza mai rimanere ai margini. Questo è importante soprattutto in un periodo in cui la povertà educativa imperversa, in cui sempre più forte dev’essere l’impegno dell’educazione a favore delle nuove generazioni. Un grazie di cuore a tutti, a cominciare dai bambini”.
“La presenza di Iva Catarinelli oggi conferma il grande impegno della nostra scuola volto al raggiungimento degli scopi che ci siamo prefissati e che convergono totalmente con quelli diffusi dall’Unicef - ha dichiarato il dirigente scolastico del II Circolo, Raffaella Reali -. Questo riconoscimento è per noi motivo di grande soddisfazione, non dimentichiamo mai che promuovere i diritti dei bambini è fondamentale ma ancora più importante è mettere in pratica le buone parole. E noi lo facciamo”.


banner300 250 page 0001