Scarpellini5Ospite della scuola Roberto Battiston ordinario di Fisica Sperimentale dell’Università di Trento

(UNWEB) Foligno  - Con un finanziamento di 320.000 euro provenienti dai fondi Pnrr e Pon sono stati inaugurati questa mattina a Foligno i due  laboratori aeronautici dell’Istituto ‘Scarpellini’. Presenti al taglio del nastro Roberto  Battiston, ospite d’onore, e ordinario di Fisica Sperimentale all’Università di Trento, Stefano Zuccarini sindaco del Comune di Foligno, Federica Ferrettidirigente  scolastico dell’istituto, Francesco Mezzanotte, dirigente tecnico,  coordinatore del servizio ispettivo Usr Umbria, Erika Borghesiconsigliera provinciale con delega all’edilizia scolastica e Scilla Cavanna consigliera con delega alle politiche nelle materie di programmazione rete scolastica.

L’apertura di questi laboratori – ha detto il sindaco Zuccarini - è frutto di una sinergia tra tanti enti che hanno lavorato all'unisono verso l'obiettivo. Per il futuro mi auguro che il ciclo che apriamo oggi con questi laboratori, possa concludersi con un corso di laurea su questo indirizzo da far nascere a Foligno”. Il dirigente dell’Usr Mezzanotte ha evidenziato come sia importante studiare il territorio per dare ai ragazzi un’offerta formativa efficace come è accaduto qui a Foligno, mentre Erika Borghesiha spiegato che la Provincia di Perugia investirà nelle scuole secondarie di secondo grado di Foligno 64 milioni di euro. “Un impegno importante – ha ricordato Borghesi - che permetterà alla città di Foligno di avere scuole sicure, moderne, inclusive e sostenibili. L'indirizzo Aeronautico che abbiamo presentato a ottobre 2022 costituisce un'eccellenza per il territorio, una unicità per l'Umbria e, condividendo quanto detto dalla Dirigente, i nostri ragazzi sono il presente e a loro dobbiamo dedicare il nostro impegno per dare un’offerta formativa rispondente alla loro esigenze. Un plauso alla scuola che ha saputo intercettare questi finanziamenti del PNRR, dando ai ragazzi un’opportunità per potersi inserire nel tessuto economico con una qualifica specifica importante”. La consigliera Cavannaha ricordato come sia importante per gli istituti di secondo grado scegliere bene l’offerta formativa in modo che questa possa essere elemento essenziale per far crescere le iscrizioni: “sono certa - ha detto - che la scuola debba essere il fulcro sociale e innovativo della nostra società”. In chiusura il professor Battiston ha tenuto una breve lezione sulle grandi opportunità che può dare lo spazio ormai visto come nuovo luogo da abitare, esplorare e commercializzare. “Pensate che ogni 2 giorni nel mondo c’è un lancio che mette in orbita capsule. Lo spazio sta diventando molto democratico con lanci di nano satelliti che hanno le stesse funzioni di quelli più grandi e che possono controllare, clima, livello dei mari e tanto altro”.

I due laboratori:

Il laboratorio di navigazione  aerea, in specifico, offre ai ragazzi la possibilità di simulare contesti operativi di traffico aereo,  riproducendo le condizioni meteo in tempo reale e permettendo così sia la pianificazione che la  virtuale esecuzione di voli. Il laboratorio si compone di strumenti all’avanguardia per l’orientamento  spaziale e la radionavigazione, a partire dai cinque schermi da 65 pollici sui quali compaiono le  immagini dell’ambiente di pista e dello spazio aereo circostante l’aeroporto di riferimento. A  disposizione degli studenti anche una doppia posizione operatore Fiso (‘Flight Information Service  Operator’), una posizione remota, una posizione istruttore e una esaminatore, e 24 postazioni  connesse tra di loro. “Si tratta di un’eccezionale opportunità formativa – dichiara in proposito la  preside Ferretti – per i ragazzi che intendono trovare occupazione in ambito aeronautico”. “Il  laboratorio – continua il dirigente scolastico - permette lo sviluppo di competenze nuove, richieste  dal mercato del lavoro, per la copertura dei profili professionali di controllori del traffico aereo, piloti  o operatori aeroportuali”. “La scuola promuove l’educazione all’imprenditorialità ovvero la capacità  di lettura dei bisogni reali del territorio facendo proprie le esigenze del tessuto socio-economico”,  conclude.

Il laboratorio di costruzioni aeronautiche, meccanica ed elettronica offre ai fruitori la  possibilità di sviluppare metodi e modelli per la progettazione multidisciplinare di velivoli,  fortemente innovativi e ad elevata sostenibilità ambientale. Si compone, nel dettaglio, di un tunnel  del vento, vari multimetri digitali per la misurazione dei parametri elettrici della tensione e della  corrente, generatori di funzione e oscilloscopi con memoria e analizzatore di spettro.

 

Scarpellini4


LocandinaScacchi2

 AVIS

80x190