festascenzafilosofia foligno'Fatti non foste' la proposta inedita del Coro femminile dell'ITT di Foligno

(ASI) Foligno. "'Fatti non foste' è un omaggio a Dante ma soprattutto a quella 'virtute e canoscenza' capace di sconfiggere la barbarie dell'ignoranza e del pregiudizio".

Così, Fabiana Cruciani, cantante lirica, insegnante e curatrice dei progetti musicali dell'Istituto Tecnico Tecnologico "Leonardo da Vinci"di Foligno, introduce la partecipazione del Coro femminile della scuola alla V edizione di Festa della Scienza e Filosofia – Virtute e Canoscenza, ospitata in città dal 9 al 12 aprile. Al gruppo di cantrici, diretto da Stefania Cruciani, è affidata la conclusione della quattro giorni chiamata a sviscerare in conferenze, dibattiti, incontri e concerti, il tema 2015 "Scienza e Futuro". Domenica sera, alle 22,30, all'Auditorium San Domenico, al termine di una giornata che vedrà, tra l'altro, la presenza di Sandro Cappelletto e Marco Scolastra al pianoforte, Gianni Vattimo, Piergiorgio Odifreddi, le ragazze dell'ITT si cimenteranno in un pezzo scritto appositamente per loro dal musicista umbro Michele Rosati, che prevede la presenza della giovanissima Rachele Fogu, alla chitarra elettrica, e del mezzosoprano Fabiana Cruciani. "'Fatti non foste' – spiega ancora l'artista ed insegnante - che celebra i 750 anni dalla nascita di Dante, è un Continuum per mezzo soprano, coro femminile, chitarra elettrica, chitarra acustica, sintetizzatore. Utilizzando serie matematiche, il celebre verso dantesco 'fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza' viene 'riscritto' e interpretato musicalmente alla luce della contemporaneità, in una sorta di logico continuum tra passato e futuro". Il Coro femminile dell'ITT si è formato nel 2014 ed è già diventato un motivo di vanto dell'Istituto Tecnico Tecnologico "Leonardo da Vinci". Inserito in un ambizioso progetto-laboratorio culturale-musicale, ampiamente sostenuto dal dirigente scolastico Rosa Smacchi, si è già esibito nello spettacolo "Oltre il filo spinato", per la Giornata della Memoria, lo scorso 27 gennaio. La formazione è stata inoltre inserita nella stagione concertistica degli Amici della Musica di Foligno 2015 con lo spettacolo "Addio mia bella addio, i ragazzi dell'ITT raccontano la guerra" che verrà presentato in prima esecuzione il prossimo 17 maggio. "Anche per la chiusura di Festa della Scienza e filosofia – conclude Cruciani – le ragazze fonderanno la propria voce con la 'musica d'arte'e la musica elettronica per concorrere a frantumare la materia sonora e trovare una possibile risposta alla complessità di un verso che rimane la più straordinaria testimonianza di quell'ansia tutta terrena di assoluto e di quell'eterno monito alla cultura, alla ricerca, sia essa scientifica o semplicemente umana e personale". L'ITT non è la sola scuola superiore di Foligno coinvolta in Festa della Scienza e Filosofia. Ad aprire i lavori, giovedì 9 aprile, il Benvenuto affidato al coro "Otello Cottini" del Liceo Scientifico "G. Marconi" di Foligno. Paola Fagioli, direttore, eseguirà il brano di M. Frisina, Vergine Madre, ispirato ai versi 1-21 del Paradiso di Dante.


Immagine WhatsApp 2024 02 24 ore 15.27.34 f9718639

 AVIS

80x190