conferenza1Il Comune capofila delle celebrazioni in occasione del compleanno del Duca: iniziative dal mattino fino a tarda sera

 Musica, convegni, esibizione degli sbandieratori, il Campanone, mostre e persino un volo in mongolfiera: ecco il programma

(UNWEB) GUBBIO  – Un’intera giornata di festa per celebrare i 600 anni dalla nascita del Duca Federico da Montefeltro, che coinvolgerà giovani e meno giovani, storici, esperti, appassionati di musica, arte, folklore e…di voli ad alta quota. Saranno davvero tanti i modi con il quali il Comune di Gubbio e tutta la città celebreranno il compleanno del Duca, domani: il programma, presentato questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Pretorio alla presenza del sindaco Filippo Stirati, dell’assessore alla Cultura Giovanna Uccellani, della direttrice di Palazzo Ducale Paola Mercurelli Salari e di Robert Satiri per il Maggio Eugubino, prevede iniziative che partiranno al mattino e andranno avanti per tutta la sera, fino a notte. 

Tra i protagonisti della giornata anzitutto le studentesse e gli studenti della scuola secondaria di primo grado Mastro Giorgio-Nelli, che per domani hanno stilato un programma ricco di iniziative, che prevede manifesti ideati e realizzati dagli stessi studenti che verranno affissi su tutti i muri della città, alle 11 l’esposizione di manufatti realizzati dai ragazzi presso il Chiostro di San Domenico, la presentazione, sempre nello stesso chiostro, del progetto di merchandising “Un bookshop per Federico”, e infine, sulla scalinata della Chiesa di San Domenico, alle, 12, una rappresentazione coreutica degli alunni dell’indirizzo musicale e del gruppo di danza rinascimentale. Sempre in mattinata, alle 10,15, verrà attivato lo sportello di annullo postale commemorativo promosso dall’Associazione Maggio Eugubino: un francobollo speciale celebrerà la nascita di Federico e lo speciale anniversario.

Il pomeriggio sarà il Palazzo Ducale a fare da cornice agli eventi, con, alle 16,30, i saluti delle autorità e la lectio del professor Tommaso di Carpegna Gabrielli Falconeri, “Per un profilo del Duca”. A seguire verranno presentate l’immagine dell’annullo postale e la litografia commissionata all’artista Luigi Stefano Cannelli dall’Associazione Maggio Eugubino, con interventi dello stesso Cannelli, di Cesare Coppari, Patrizia Biscarini. Nel corso dell’evento l’arpa celtica di Maria Chiara Cannelli farà da accompagnamento alle relazioni.

Sarà la sera a regalare i più momenti più poetici alla festa per Federico: dalle 18 e fino alle 21, infatti, sarà possibile, al Teatro Romano, volare sulle Terre del Duca su una mongolfiera, iniziativa gratuita e riservata alle persone con più di 5 anni di età che permetterà alle eugubine, agli eugubini e ai turisti di godere delle bellezze del territorio federiciano dall’alto di un pallone aerostatico. E alle 20,30 sarà anche il campanone a rendere omaggio al Duca, con una sonata speciale e l’esibizione degli sbandieratori di Gubbio e di figuranti che evocheranno Federico e Battista Sforza. Alle 21,15, in Piazza Grande, la facciata di Palazzo dei Consoli farà da sfondo ad una serie di proiezioni artistiche riguardante il Duca, i suoi territori e i suoi anni.  Le proiezioni andranno avanti per tutte le sere, sempre alle 21, a scandire il tempo che ci separa da un’altra data importante: il 19 giugno. La giornata di domani, infatti, apre il periodo  più intenso delle celebrazioni del Duca Federico, che vedrà domenica 19 giugno un altro importante momento con l’inaugurazione della mostra “Lì è tucto el core nostro et tucta l’anima nostra”, un percorso espositivo che si snoderà attraverso Palazzo Ducale, Palazzo dei Consoli e Museo Diocesano con un’ampia selezione di libri, dipinti, documenti, medaglie, monete, armi, armature, sculture e arredi, per un viaggio indimenticabile alla scoperta della figura di  Federico da Montefeltro, nato a Gubbio il 7 giugno 1422.


stampaitalia 300x250