Mancini(UNWEB) “Nell’audizione sul problema dei cormorani al lago Trasimeno ho appreso con soddisfazione che le istituzioni hanno già attivato dei tavoli per affrontare e risolvere la problematica, ma ritengo che l’unica soluzione realmente efficace sia quella proposta anche dai consiglieri regionali della Lega Veneto, ovvero consentire azioni di contenimento della specie”: lo dice il consigliere regionale Valerio Mancini (Lega) che aveva richiesto l’audizione sin dai primi di giugno.

“Soltanto così - spiega Mancini - l’eccessiva presenza di questa specie, dannosa per l’ambiente, potrà essere concretamente ridimensionata. Le associazioni venatorie hanno chiesto l’inserimento dei cormorani tra le specie opportuniste, ritenute dannose e nocive per l’ambiente, rimarcando la necessità di predisporre una deroga all’attività venatoria per contenere questa specie. La massiccia presenza di cormorani al Trasimeno è controproducente anche per la pesca che, dopo mesi di grandi difficoltà a causa della pandemia, si trova a fare i conti con quest’altra problematica. È quindi opportuno che si prevedano dei ristori da destinare ai pescatori, cosicché possano essere almeno parzialmente risarciti dei danni subiti. I cormorani da migratori stanno divenendo una specie stanziale - conclude il consigliere della Lega - pertanto è opportuno consentire quanto prima azioni di abbattimento per limitarne il proliferare e al contempo fornire aiuti concreti ai professionisti della pesca”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information