IMG 20170928 WA0004(UNWEB) Perugia. Un viaggio nell’evoluzione del tennis e del tennista, per scoprire come è cambiato negli anni questo sport, sia nella preparazione che nell’attività che nei materiale. Questo il filo conduttore del corso di formazione destinato ai giornalisti nell’ambito del piano di formazione obbligatoria ed organizzato dallo stesso ordine dei Giornalisti insieme con il gruppo umbro dell’Ussi (Unione Stampa Sportiva Italiana). Il corso si è svolto presso la sala conferenze dello Junior Tennis, dove fino a domani (venerdì) sono in corso i primi campionati italiani a squadre di tennis riservati ai giornalisti.

Titolo del corso: “Dalle racchette di legno ad oggi: come è cambiato il tennis nel gioco, nella preparazione e nell’attività degli atleti, nei materiali e nel racconto giornalistico”.

Primo a parlare Francesco Cancellotti, ex azzurro di Coppa Davis ha ripercorso la sua scalata fino al numero 21 della classifica Atp. A seguire, l’intervento di Gianni Daniele, medico e team manager di Coppa Davis e Fed Cup sul tema: “Il tennista di oggi, una macchina perfetta al servizio del talento”, illustrando dunque come è cambiata la preparazione del tennista ai giorni d’oggi. Michelangelo Dell’Edera, direttore dell’Istituto Superiore di Formazione della Fit, nell’intervento ““Conoscenza e processi, saper fare le cose giuste, quantità e qualità’ ha analizzato l’evoluzione della formazione per arrivare alla descrizione del tennista del futuro, mentre Francesco Giorgino, conduttore del Tg1 ma anche istruttore di tennis e docente di sociologia, intervenendo via Skype ha spaziato su “Il tennis e la comunicazione: dalla necessità di “comunicare” conoscenze dell’istruttore all’allievo ai cambiamenti in pochi anni del modo di comunicare il tennis nei mass media”. Piero Valesio, direttore di Supertennis, ha raccontato il percorso dell’unico calane televisivo monotematico esistente che ha contribuito, ad esempio, a triplicare gli incassi agli Internazionali d’Italia negli ultimi anni. A chiudere, Stefano Meloccaro, c onduttore e inviato Sky Sport nonché istruttore Fit, che ha parlato sul tema “Dall’epoca del ‘braccio d’oro’ con la racchetta di legno al campione di oggi: come è cambiato il tennis, dai materiali ai personaggi”, un intervento ricco di aneddoti, citando Pat Cash e le notti brave di Bjorn Borg raccontate da Adriano Panatta. A coordinare il tutto, il presidente di Ussi Umbria Giorgio Palenga.

Nel pomeriggio e fino a sera la parola è tornata al tennis giocato sui campi dello Junior con la gradita visita di Ivan Zaytsev, schiacciatore della Sir Safety Perugia Volley e personaggio universale. Al termine delle qualificazioni, dai 3 gironi, sono uscite le 4 squadre semifinaliste del Campionato italiano per giornalisti. Da una parte Marche e Calabria, che hanno vinto i rispettivi raggruppamenti, dall’altra Toscana e Lombardia accoppiate dopo 2 sorteggi. Il girone A ha chiuso infatti con le tre squadre a pari merito: il Lazio si è dovuto ritirare per l’infortunio di uno dei giocatori e la Lombardia è stata premiata dalla fortuna a scapito dell’Umbria. Tra le migliori seconde dal bussolotto è uscito in nome della Toscana e non della Liguria. Domani mattina l’ultimo atto della tre giorni organizzata dall’Ussi Umbria.


Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information