DSC0604In arrivo investimenti su pavimentazione, segnaletica e impianti di regolamentazione del traffico veicolare
(UNWEB) - Perugia, – Giovedì scorso, nella sala Pagliacci della Provincia di Perugia, si è tenuto il tavolo tecnico istituzionale per affrontare i problemi della Sp 451 “Tuderte”, alla presenza dei responsabili dei servizi viabilità e progettazione della Provincia, Andrea Rapicetta e Giovanni Solinas, del consigliere delegato Gino Emili, del consigliere provinciale Jacopo Barbarito – che aveva richiesto il tavolo - e dei rappresentati dei Comuni di Spoleto, Gualdo Cattaneo, Castel Ritaldi, Montefalco e Giano dell’Umbria.


Rapicetta e Solinas hanno illustrato gli investimenti già in programma, che vedranno entro il 2023 il rifacimento di circa 2 km di pavimentazione in asfalto e, a più stretto giro, il rinnovo della segnaletica verticale nel tratto San Venanzo-San Brizio e Bivio Moscatini-Casa Naticchia, nonché altre opere derivanti da economie di appalti pregressi. I rappresentanti dei Comuni hanno fatto presente le proprie necessità, come nel caso di Castel Ritaldi, che ha palesato l’esigenza di progettare marciapiedi e una rotatoria, o quello di Spoleto che ha sollecitato la necessità di potare le piante che coprono i corpi illuminanti dei lampioni, per garantire la massima visibilità notturna.
Tutti gli interventi sono volti a incrementare la sicurezza per il traffico pedonale lungo l’importante arteria, riducendo così il rischio di incidenti.
Il consigliere Emili ha ribadito la “massima disponibilità, per quanto riguarda la rete stradale di competenza dell’ente, ad accogliere le richieste dei Comuni interessati dal tracciato”. Per quanto riguarda la segnalazione arrivata dal Comune di Spoleto, nel corso dell’incontro il consigliere delegato alla viabilità ha precisato che la potatura lungo la strada è stata eseguita lo scorso anno: “Faremo – ha detto Emili - un sopralluogo per verificare se ci sono problemi di visibilità, e in generale legati alla sicurezza stradale, creati dal rigermogliare delle piante e, in caso di necessità, taglieremo alcuni rami con previa autorizzazione del sindaco. E’ nostra volontà concordare gli interventi da fare lungo la strada provinciale con i Comuni, come dimostrato dalla mozione approvata all’unanimità da parte del Consiglio provinciale, per istituire questo tavolo tecnico e procedere insieme. In questo momento, siamo in attesa di una risposta ufficiale dalla Regione per utilizzare le risorse derivanti da precedenti appalti, finanziati con fondi regionali, un importo di circa 200 mila euro, per realizzare nuove opere. Il tavolo resto quindi aperto per eventuali nuovi approfondimenti”.
Il consigliere Barbarito si è detto “soddisfatto per la riunione, durante la quale è stato possibile approfondire problematiche e possibili soluzioni ai problemi evidenziati dagli enti locali”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information