croazia6(UNWEB) Perugia. Nel corso della mattinata di mercoledì 6 ottobre il vice ambasciatore della Croazia in Italia Iva Pavic ed il Console onorario della Croazia a Perugia Leonardo Cenci sono stati in visita istituzionale a palazzo dei Priori dove hanno incontrato il sindaco e l’assessore allo sport e commercio. La visita è avvenuta in occasione dell’apertura della sede del Consolato croato a Perugia in via Birago.


Il vice ambasciatore e consigliere diplomatico Pavic, già console generale a Milano, ha espresso grande soddisfazione per l’apertura della sede di Perugia iniziativa che consentirà di intensificare i rapporti tra la città umbra e lo stato croato. Pavic ha anche annunciato che, entro le prime due settimane di novembre, si terrà, in collaborazione con il Comune di Perugia, l’inaugurazione della sede diplomatica del Capoluogo alla presenza delle istituzioni civili e militari. Nell’ammirare la bellezza della città e di palazzo dei Priori in particolare, il vice ambasciatore ha confermato la volontà da parte dello Stato croato e delle sue rappresentanze diplomatiche in Italia di farsi conoscere sempre più in Umbria, rafforzando i rapporti di collaborazione con le istituzioni locali.
Sindaco ed assessore hanno accolto con soddisfazione l’apertura della sede consolare in città, simbolo della volontà da parte della Croazia di ampliare i rapporti con il territorio umbro in genere e perugino in particolare. Dai rappresentanti dell’Amministrazione è stata ribadita la massima disponibilità da parte dell’Ente per una rinnovata e più intensa collaborazione che sarà resa più semplice dalla presenza del Console onorario Cenci a Perugia.
Leonardo Cenci, per anni medico chirurgo specialista in radiologia presso l’ospedale Perugia, ed oggi in pensione, è Console onorario della repubblica di Croazia per la regione Umbria dal giugno del 2021.
Oltre all’attività medica presso l’ospedale perugino, Cenci si è dedicato e si dedica ad attività di volontariato collaborando con alcune onlus e ONG in varie parti del mondo.
Ha collaborato, altresì, con la Regione Umbria, in vari progetti umanitari: tra i tanti si possono citare quello per la realizzazione di un ospedale nella città di Zomba, antica capitale del Malawi, o il progetto Saving Cildren, per far curare bambini palestinesi in ospedali israeliani, tramite il Centro Peres; ed ancora l’impegno nell'emergenza profughi dal Nord-Africa, la partecipazione a varie missioni di aiuti umanitari (nei Balcani-Medioriente, in Africa).
Ha ricevuto l’attestato di "Accademico di merito" della Norman Academy per il suo impegno nei temi della Protezione civile , aiuti umanitari e cooperazione internazionale.

croazia2


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information