20211009 101402In Provincia una tavola rotonda sulla prevenzione delle malattie oncologiche femminili
(UNWEB) – Perugia, - Tra le patologie che colpiscono le donne il tumore al seno è al primo posto con il 30% dei casi, seguito da colon ed ambito ginecologico (endometrio, cervice e ovaie).


Il cancro alla mammella è la neoplasia più frequente in assoluto con il 14% dei casi sul totale delle diagnosi.
In Italia, nonostante la pandemia che ha inciso negativamente sulla diagnosi, nel 2021 si sono avuti 55 mila nuovi casi, solo in Umbria oltre 800.
L’85% delle donne sono vive e libere dalla malattia trascorsi i 5 anni, percentuale che sale a 90% se si sopravvive dopo il primo anno.
Ma per avere queste percentuali è fondamentale la prevenzione e il sottoporsi con regolarità agli screening gratuiti messi a disposizione dall'Asl Umbria che consentono di diagnosticare precocemente la malattia.
Proprio l’importanza che assume la prevenzione, associata a corretti stili di vita (sana alimentazione e movimento fisico), sono stati gli argomenti al centro della tavola rotonda organizzata da ‘Un'idea per la vita Onlus’, sul tema "La prevenzione salva la vita" che si è tenuta in Provincia di Perugia (Sala Falcone Borsellino).
L'iniziativa, rivolta alle donne e organizzata ad ottobre proprio nel mese dedicato alla prevenzione, è stata fortemente voluta dalla Presidente Laura Cartocci e dall'equipe di medici vicini alla Onlus.
All'incontro informativo, moderato dalla giornalista Donatella Miliani, hanno preso parte i medici specialisti per la diagnosi precoce delle malattie oncologiche femminili, tra cui la Presidente dell'Ordine dei Medici di Perugia Dott.ssa Verena De Angelis, la senologa Dott.ssa Angela Gambacorta, la Ginecologa Dott.ssa Silvia Caproni, la psiconcologa Dott.ssa Anastasia Dionisi e la nutrizionista Dott.ssa Maria Chiara Giraldo, la consigliera provinciale di Perugia con delega alle Pari Opportunità.
La tavola rotonda è l'appuntamento annuale più atteso, al quale prendono parte i migliori specialisti del territorio e rientra in un progetto più ampio di informazione e sensibilizzazione, fatto di incontri che periodicamente vengono organizzati nella nostra regione in collaborazione con le pubbliche amministrazioni locali e che ha già coinvolto i comuni e i cittadini di Perugia, Assisi, Foligno, Todi e Tuoro sul Trasimeno.
Durante l'evento Laura Cartocci ha presentato il team di medici specialisti che collaborano con l'associazione e i professionisti coinvolti nei numerosi progetti volti a sostenere le donne in vari modi durante la malattia e a supportarle nel ritorno alla socialità.
É stata sottolineata l’importanza della cura di se stesse durante il difficile cammino della malattia, poiché molte donne subiscono l’abbandono del proprio partner, mentre è fondamentale per evitare recidive affrontare con coraggio e positività questa dura battaglia.
A tal proposito, la onlus organizza incontri con la beauty specialist Simona Toni che incoraggia le donne alla valorizzazione della loro femminilità dopo i segni della malattia. Ed ancora consulenze di hair style a cura di Alba Asa che affianca coloro che necessitano di una parrucca per affrontare la loro sfida.
L'associazione ‘Un'idea per la vita’ opera da due anni nella regione Umbria e grazie alle sue iniziative e all'attivismo dei suoi soci fondatori, è già un punto di riferimento per le donne del territorio.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information