WhatsApp Image 2021 11 19 at 17.10.01Come cambierà la qualità della vita e dell'abitare a Ponte San Giovanni grazie al Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’abitare

 

(UNWEB) Sono state presentate oggi nell’ambito della XI edizione della convention “Urbanpromo-Progetti per il Paese”, in programma a Milano dal 16 al 19 novembre, Inu-Urbit, in collaborazione con Ppan, i progetti di  rigenerazione urbana e del partenariato pubblico privato. L’iniziativa, prevista per la giornata di oggi  presso il MEET Digital Culture CenterTheater, si è configurata una importante occasione di presentazione e confronto sui progetti del Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’abitare che la città di Perugia ha visto finanziate per oltre 30 milioni di euro.

La  progetto PS5G illustrato dall’Assessore all’Urbanistica Margherita Scoccia e dal Dirigente Franco Marini,  interessa il recupero dell’intero complesso immobiliare abbandonato di Ponte San Giovanni (ex Palazzetti Margaritelli) di circa 26.000 mq, per trasformalo, in senso radicale, da ecomostro ad ecoquartiere, attraverso un progetto fondato su una serie di azioni volte a garantire un nuovo complesso multifunzionale sostenibile, sociale e smart, nella periferia perugina.

L’assessore Scoccia riprendendo le parole del Ministro delle Infrastrutture e mobilità sostenibili Enrico Giovannini, ha dichiarato “che questi interventi di rigenerazione urbana sono anche interventi di rigenerazione di comunità. Il progetto PINQUA prevede, infatti, una serie di demolizioni preliminari, sia parziali che integrali, volte a ridurre la densità abitativa privata dando spazio a una serie di residenze contrassegnate da un’elevata classe energetica e da un’invidiabile dotazione di servizi condominiali nonché ad ampie aree pedonali pubbliche, in cui sono previste insediate attività capaci di garantire – l’effetto-città -favorendo l’integrazione sia sociale che generazionale.”

“E’ con orgoglio poter dire che entrambi i programmi sono stati finanziati  dal Ministero e che, tali interventi, andranno a modificare un’area della città di Perugia molto popolosa, con circa 20 mila abitanti”.

L’Assessore Scoccia ha illustrato anche  la proposta di valorizzazione del sito museale ed archeologico della necropoli etrusca dei Volumni, in quanto bene culturale di alto valore, e -al tempo stesso -un potenziale volano economico per l’intera città di Perugia insieme  alla proposta progettuale che interessa il cuore del centro abitato di ponte San Giovanni, che restituirà identità ad un tessuto urbano frutto di una espansione incontrollata degli ultimi 30 anni.

Tali interventi spaziano dal recupero di alloggi, alla creazione di comunità energetiche, alla creazione di piazze coperte, spazi comuni recuperati, parchi ed aree verdi e un anello di pista ciclabile che attraversa l’intera periferia e l’area industriale connessa.

Per l’Assessore Scoccia “tutto questo imponente sforzo progettuale concorrerà nel suo insieme a porre le basi per un recupero -vero- di una delle periferie più estese, concependo la qualità dell’abitare in una accezione estesa, fatta di servizi, cultura, sicurezza ed ambiente.”


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information