(UNWEB) – Trevi - Un contributo alle attività economiche danneggiate dall'emergenza sanitaria da Covid -19. Ad adottare le misure di sostegno finanziario, il Comune di Trevi per contrastare gli effetti dell'emergenza sanitaria che ha colpito il territorio.


“Abbiamo inteso costituire un Fondo comunale con una dotazione di 80 mila euro - commenta il sindaco Bernardino Sperandio - al quale possono accedere le imprese titolari di un’attività economica principale con unità locale attiva nel territorio comunale risultante dall’iscrizione al registro delle Imprese della Camera di Commercio competente per territorio, sospesa, parzialmente sospesa, o comunque soggetta a limitazioni a causa dell’emergenza sanitaria; i titolari di attività economiche gestite in forma individuale, impresa a conduzione familiare. Mentre sono escluse dal contributo le attività che non sono mai state sospese.”
“Si tratta di un intervento straordinario - spiega l’assessore competente Paolo Pallucchi - per sostenere il comparto produttivo locale, oltre ai contributi alle famiglie vogliamo dare un aiuto anche alle attività economiche messe a dura prova da questa lunga emergenza sanitaria”.
C’è tempo fino alle ore 13 di lunedì 17 gennaio per presentare le domande tramite PEC, posta elettronica semplice o consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune.
I contributi saranno assegnati in un’unica soluzione, una tantum, a fondo perduto, calcolati in relazione alla perdita di fatturato nel periodo 1 gennaio - 31 dicembre 2020 rispetto al periodo 1 gennaio - 31 dicembre 2019 derivante dalle sospensioni totali o parziali delle attività a causa della pandemia.
Info su www.comune.trevi.pg.it


Nota. ASI precisa: la pubblicazione di un articolo e/o di un'intervista scritta o video in tutte le sezioni del giornale non significa necessariamente la condivisione dei contenuti in esso espressi. Gli elaborati rappresentano pareri, interpretazioni e ricostruzioni storiche anche soggettive. Pertanto, le responsabilità delle dichiarazioni sono dell'autore e/o dell'intervistato che ci ha fornito il contenuto. Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento o gli argomenti trattati, a consultare più fonti e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information