lavori zona via del cortone 2Questa mattina si è svolto un sopralluogo a cui hanno preso parte il sindaco Andrea Romizi, l'assessore ai lavori pubblici Otello Numerini e tecnici comunali. Il punto sui lavori

(UNWEB) Perugia.  E’ terminata la parte del consolidamento stradale in via del Cortone e in via San Domenico, nell’ambito dei lavori per la messa in sicurezza e la bonifica dal rischio idrogeologico del bacino di Santa Margherita. Il punto è stato fatto questa mattina in occasione di un sopralluogo a cui hanno partecipato il sindaco Andrea Romizi, l’assessore ai lavori pubblici Otello Numerini e tecnici comunali.
Sono stati realizzati durante l’estate tutti i pali in calcestruzzo armato e cordoli di collegamento previsti da progetto, ad una distanza media uno dall’altro di circa 2,70 metri e a profondità comprese tra 6 e 12 metri, a seconda dei tratti. Sono terminate le opere di regimentazione delle acque e di separazione delle reti, tra acque piovane e acque nere. Tali lavori hanno comportato la posa di tubazioni separate e pozzetti di raccolta, con raccordi fino agli scolmatori gestiti da Umbra Acque.
Entro il mese di ottobre si completeranno le opere di ricostruzione della scalinata che collega via del Cortone con viale San Domenico. Allo stesso tempo verrà ricostruito il marciapiede a valle lungo viale San Domenico e i suoi sottoservizi, oltre che una ringhiera di protezione. Da ultimo si procederà con il nuovo asfalto, con la pubblica illuminazione e con la segnaletica stradale.
Sono stati previsti due attraversamenti pedonali in luogo di uno, come era in passato. Questo a tutto vantaggio della sicurezza dei pedoni e delle persone che lasciano l’auto nei parcheggi pubblici per recarsi negli uffici del centro storico. Sono quasi completati i consolidamenti delle scarpate che una volta terminate consentiranno la messa a dimora delle nuove piante ed essenze arbustive previste nel progetto. Inizieranno inoltre i lavori di restauro previsti sui muri del Cortone e del Bottinelli, come la scala di via Piantarose. Questi ultimi interventi potrebbero essere svolti anche con la strada aperta in un senso di marcia.
“Si tratta di un importante intervento di prevenzione e contrasto del rischio idrogeologico – ricorda l’assessore Numerini – Il completamento definitivo dei lavori è previsto a fine gennaio 2023, come da contratto. Contiamo di riaprire al traffico via Ripa di Meana verso la metà di ottobre”.


stampaitalia 300x250