fisu3(UNWEB) Perugia. Nella giornata di lunedì 24 settembre si è tenuto a Firenze, presso il “palagio di parte Guelfa” il convegno sul tema “Giovani e Città. Protagonismo e cittadinanza attiva per prevenire il disagio” promosso dal FISU (Forum italiano per la sicurezza urbana) e dal Comune di Firenze.

Al termine del convegno fiorentino si è poi svolta la seduta dell’Assemblea Generale annuale del Forum durante la quale si è provveduto al rinnovo delle cariche istituzionali.

Dopo la riconferma del sindaco di Prato Matteo Biffoni alla presidenza del FISU, il Comune di Perugia, con l’Assessore Luca Merli, ed il Comune di Modena sono stati eletti alla vice-presidenza dell’assemblea all’unanimità.

“E’ per me un onore – commenta Merli – poter rappresentare il Comune di Perugia all’interno di un organismo prestigioso come il Forum italiano per la sicurezza urbana. L’elezione alla carica di vice presidente nazionale sarà uno stimolo ulteriore per fare ancora di più, ben sapendo che le emergenze che stiamo affrontando richiedono il massimo sforzo e l’impegno di tutti gli organismi competenti. In questa occasione così importante, infine, vorrei ringraziare la dott.ssa Lorenza Coraggi, dipendente del Comune delegata presso il Fisu per il decennale impegno profuso materia di sicurezza urbana integrata”.

Il Forum Italiano per la Sicurezza Urbana è un’associazione attiva dal 1996 che riunisce oltre 40 Città, Unioni di Comuni e Regioni italiane, il cui obiettivo è promuovere, anche nel nostro paese, nuove politiche di sicurezza urbana.

A Firenze, come detto, si è parlato di tensioni sociali e disagio giovanile, violenze tra giovani e giovanissimi, vandalismo e devastazione degli spazi comuni.

L’assessore con delega alla sicurezza Luca Merli ha fornito un quadro dell’esperienza perugina in relazione al fenomeno del disagio giovanile, illustrando le strategie messe in campo per contrastare i fenomeni di violenza e deriva sociale.

“Dopo il covid le tensioni tra giovani sono oggettivamente cresciute – spiega Merli – con comportamenti ripetuti di violenza e di spregio nei confronti dei beni comuni. L’Amministrazione comunale di Perugia, a fronte di questo quadro che interessa tutto il Paese, ha inteso lavorare, di concerto con le forze dell’ordine, da un lato per garantire un più pregnante controllo del territorio, ma dall’altro con iniziative di carattere sociale e di sostegno ai nostri giovani”.


Giornata Naz.le contro il bullismo1 page 0001