greenLe scuole coinvolte sono quelle di Case Bruciate, Lacugnano e Ponte San Giovanni

(UNWEB) Perugia.  Proseguono gli interventi sull’edilizia scolastica del Comune di Perugia.

Nel corso della seduta del 21 dicembre la giunta ha approvato, su proposta del vice sindaco ed assessore con delega alle politiche scolastiche e giovanili Gianluca Tuteri, tre ulteriori investimenti per complessivi 5,5 milioni di euro.

Il primo riguarda la completa ricostruzione del centro per l’infanzia di Case Bruciate finanziato nell’ambito del pnrr, “missione 4 – Istruzione e Ricerca – Componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle Università – Investimento 1.1 “Piano per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia”, con circa 3 milioni di euro. Dopo l’approvazione della delibera relativa alla demolizione della struttura oggi esistente, oggi via libera al progetto definitivo per il nuovo plesso.

Il secondo intervento, per un importo complessivo di 495mila euro finanziato dalla Regione nell’ambito del Fondo di sviluppo e coesione 2014/2020. Linea di azione “Interventi strutturali in materia di edilizia scolastica”, riguarda il progetto esecutivo per l’adeguamento sismico della scuola primaria N. Green di Lacugnano.

Il terzo intervento, per circa 2milioni di euro finanziato dal Pnrr nell’ambito della misura 5 Componente 2 Investimento 2.3 “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare” (Pinqua), riguarda il progetto definitivo per interventi di risanamento conservativo, miglioramento sismico ed adeguamento normativo sulla scuola primaria Mazzini di Ponte San Giovanni.

“Grazie all’attento lavoro dell’U.O. Edilizia scolastica coordinata dalla dirigente Monia Benincasa – sottolinea il vice sindaco Gianluca Tuteri -prosegue il piano di riqualificazione dei plessi comunali. Sono ormai oltre 70, non a caso, le scuole su cui siamo intervenuti, ma l’ambizione è di riuscire progressivamente a mettere mano a tutto il patrimonio edilizio scolastico presente sul territorio. Nel caso di specie le progettualità che abbiamo approvato riguarderanno tre plessi di particolare importanza: parliamo, in primis, del polo dell’infanzia di Case Bruciate che sorge in un’area densamente abitata e contraddistinta da una forte richiesta di servizi educativi: qui come abbiamo detto in precedenza sorgerà un centro dell’infanzia completamente riqualificato grazie agli interventi sulla palazzina ex Manzoni, in corso, ed in virtù della costruzione della nuova struttura.

Altra struttura ubicata in una frazione molto popolosa su cui interveniamo è la primaria Mazzini di Ponte San Giovanni situata nelle vicinanze del Parco Bellini: si tratta del plesso col maggior numero di iscritti dell’Istituto Comprensivo “Perugia 12” essendo fornito di ben 16 aule.

Infine attenzione per la primaria Green di Lacugnano struttura che, con i suoi circa 100 iscritti, riveste un ruolo fondamentale nel quartiere e che attendeva da tempo un intervento di valorizzazione. Siamo particolarmente soddisfatti, pertanto, di poter portare avanti queste tre progettualità attese dalla cittadinanza”.


banner300 250 page 0001