Borghi Sicuri ok(UNWEB) Perugia. "Il progetto "Borghi Sicuri" ha toccato, nella giornata di ieri, anche Nocera Umbra. In campo gli agenti del Commissariato di Foligno, del Reparto Prevenzione Crimine "Umbria-Marche" e della Polizia Locale di Nocera Umbra che hanno svolto dei controlli straordinari su tutto il territorio.

L'attività, in coerenza con la progettualità ormai consolidata della Questura di Perugia, è stata anticipata da un confronto tra il Dirigente del Commissariato di Foligno, l'Amministrazione comunale di Nocera Umbra e il Comandante della Polizia Locale. È emersa la necessità di mettere in campo una programmazione condivisa che ha permesso di individuare preventivamente le esigenze del territorio e gli obiettivi da monitorare al fine di assicurare la massima efficacia all'azione di controllo.
In quest'ottica, il servizio straordinario si è sostanziato, in primo luogo, in verifiche e controlli all'interno di bar e altri pubblici esercizi, alcuni dei quali ubicati nelle frazioni periferiche di Nocera Umbra. Presso ciascun esercizio si è proceduto a identificare i relativi avventori, ad accertare il rispetto della vigente normativa anti-pandemica, nonché ad effettuare verifiche di natura amministrativa.
Parallelamente, sono stati effettuati numerosi posti di controllo lungo le strade principali del territorio, al fine di rendere più efficiente l'attività di monitoraggio e svolgere anche una funzione di deterrenza rispetto ai reati predatori, in particolare ai furti in abitazione.
All'esito dell'attività, protrattasi per l'intero pomeriggio, sono state identificate 71 persone e sono stati sottoposti a controllo 4 tra bar ed altri pubblici esercizi.
Inoltre, nello svolgimento dei posti di controllo, sono stati monitorati 51 autoveicoli.
I servizi straordinari di monitoraggio del territorio hanno suscitato particolare apprezzamento da parte della popolazione di Nocera Umbra e proseguiranno anche per le prossime settimane nell'ottica di una rafforzata sinergia tra la Polizia di Stato e la Polizia Locale." 

Così, in una nota, la Questura di Perugia. 


stampaitalia 300x250