Concerto per Umbertide(UNWEB) Si chiama “Concerto per Umbertide” l'evento che sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook del Comune di Umbertide sabato 24 aprile a partire dalle ore 19.30.


L'evento nasce dalla collaborazione tra il Comune di Umbertide e la scuola di musica “I Concertisti”, convenzionata con il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze, diretta dal maestro Gianfranco Contadini.
A esibirsi, all'interno della Chiesa di Cristo Risorto, sarà l'orchestra da camere de “I Concertisti”, composta da Gianfranco Contadini, Sara Bonucci, Matilde Giorgis, Ylenia Marcucci, Tania Tavernelli (violini), Irene Mambrini e Gabriella Brancato (viole), Tommaso Bruschi (violoncello), Camilla Badessi (contrabbasso), Moreno Piccioloni (chitarra), Clarissa Poleri Alunno (percussioni). Gli organizzatori ringraziano Riccardo Bartolini per la preziosa collaborazione tecnica.
In programma il brillante “Divertimento per archi in re maggiore” di Wofgang Amadeus Mozart suddiviso in tre movimenti: allegro, andante, presto.
A seguire la celeberrima "Ritirata di Madrid", brano composto da Luigi Boccherini, in cui l'autore immagina l'arrivo delle truppe madrilene che giungono in città annunciando il coprifuoco, e poi si allontanano. Interessante il gioco di volumi dove, partendo dal pianissimo, quando le truppe sono ancora lontane, si arriva al fortissimo quando le milizie sono in centro città. Poi, grazie ad un progressivo diminuendo. Il brano termina con un pianissimo imitando le truppe che, ormai lontane, stanno lasciando la città.
Brano conclusivo la “Serenata per archi” di Edward Elgar, anche questa in 3 movimenti (allegro piacevole, larghetto, allegretto), musica di grande espressività che evidenzia lo stile alquanto raffinato del compositore inglese e la sua capacità nella scrittura musicale chiara e sentimentalmente comunicativa.
“E' uno dei primi eventi che si riaffaccia nella nostra città dopo le ristrettezze dovute alla pandemia – affermano il sindaco Luca Carizia e l'assessore alla Cultura, Sara Pierucci - e siamo felici che sia svolto da un'orchestra di giovani che hanno la volontà di portare avanti le loro ambizioni in un ambito, come quello culturale che è stato fortemente colpito dall'emergenza sanitaria”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information