Perugia Art Festival conferenza presentazione Cr. Massimo RadicchiL'arte in strada per le vie, le piazze, i vicoli e le scalette del centro storico di Perugia

(UNWEB)  Perugia. È stata presentata nella mattina di martedì 27 luglio alla sala dei Notari la prima edizione del Perugia Art Festival, che si terrà nel centro storico del capoluogo dal 7 al 10 agosto prossimo. Un evento organizzato dalla Confraternita del Sopramuro, in collaborazione con altre associazioni del centro storico e il patrocinio delle istituzioni locali, presenti alla conferenza stampa.

LA PRESENTAZIONE – “L’intento -ha spiegato Alessandro Granieri, Priore della Confraternita del Sopramuro- è quello di organizzare un evento unico nel suo genere, che porti l’arte in strada, dalle piazze alle vie, nelle scalette, nei vicoli e balconi. Tanti artisti di vario genere, provenienti da tutta la regione e da altre parti d’Italia, si esibiranno nel corso dei quattro giorni e useranno come palcoscenico il nostro meraviglioso centro storico.”

Soddisfazione è stata espressa da Granieri per la larga e fattiva collaborazione tra tutte le associazioni del centro -commercianti, artigiani, borghi e residenti- per la valorizzazione di Perugia e delle sue bellezze, che testimonia il cambiamento già in atto in città.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche il Sindaco Andrea Romizi e gli assessori Pastorelli, Varasano, Giottoli e Merli, oltre all’assessore regionale allo Sviluppo economico Michele Fioroni.

“Sono molto contenta di questa esperienza, che nasce da un nuovo approccio dei commercianti del centro, di cui sono molto orgogliosa. -ha detto in apertura l’assessore al Commercio e Sport del Comune Clara Pastorelli- L’anno scorso è stata posta la prima pietra, con successo, e quest’anno, forti anche di quell’esperienza, le associazioni, i commercianti, i residenti, i Rioni, il mondo dello sport, hanno di nuovo collaborato per far conoscere le bellezze della nostra città. Sono certa -ha aggiunto- che sarà un’esperienza di successo che si ripeterà.” Pastorelli ha tenuto a sottolineare le collaborazioni con il mondo dello sport, in particolare con il Moto Club dell’Umbria e con i proprietari di alcuni locali sfitti del centro che sono stati messi a disposizione dell’evento per i laboratori d’arte, dando un esempio di fattiva sinergia a favore della città.

Lo spirito nuovo di collaborazione che anima il Perugia Art Festival è stato sottolineato anche dall’assessore alla Cultura Leonardo Varasano. “In questo evento -ha detto- la cultura è declinata in molti modi, dall’arte al teatro, alla danza alla musica e molto altro. Ma l’aspetto innovativo è soprattutto lo spirito propositivo e costruttivo con cui esso è stato ideato e organizzato, uno spirito -ha concluso- di cui la città ha bisogno.”

Un concetto ribadito anche dall’assessore al Turismo Gabriele Giottoli, per il quale ciò che caratterizza l’azione dei commercianti e degli altri soggetti che hanno organizzato l’evento non è l’interesse economico, ma la valorizzazione della città. “Mi auguro -ha aggiunto- che questa sia una prima edizione che possa dare slancio ad altre iniziative del genere, anche in altre aree della città.”

L’apprezzamento da parte della Regione dell’Umbria è stato espresso dall’assessore Michele Fioroni, che ha parlato di un evento innovativo. “Spesso la cultura è al chiuso, di nicchia. -ha detto- Portarla in strada significa renderla a disposizione di tutti. L’arte che va in piazza, colorando i tesori nascosti della città, è senz’altro un modo innovativo di costruire esperienze turistiche affascinanti e memorabili.” L’assessore Fioroni è intervenuto anche come figlio dell’artista Giuseppe Fioroni, a cui è dedicata l’estemporanea di pittura. “Papà -ha detto con emozione- sarebbe molto felice di questo evento perché amava questo modo di vivere l’arte, amava vedere Perugia colorata, anche in maniera scomposta. Sicuramente si sarebbe perso in un evento come questo, per ascoltare e raccontare storie di artisti.”

A chiudere gli interventi è stato, quindi, il Sindaco Andrea Romizi, per il quale, con questo evento “si apre una nuova prospettiva, fondata sulla collaborazione, su un nuovo metodo fattivo e costruttivo. Saremmo ingenerosi -ha detto- a non ricordare le tante persone, uomini e donne di buona volontà, che si sono impegnati in prima persona per Perugia, ma non sempre si è visto questo spirito. Mi sembra, dunque, di leggere -ha concluso- segnali che danno fiducia per credere in una nuova vita per il centro storico.”

IL PROGRAMMA – Tra i principali eventi in programma si terranno la seconda edizione dell’estemporanea di pittura “Città di Perugia” che quest’anno sarà dedicata a Giuseppe Fioroni, caro amico della Confraternita del Sopramuro e figlio illustre della città, che si terrà il 7 e 8 agosto; quindi esibizioni di Street Art e Madonnari (sabato 7 agosto in piazza IV Novembre). Si terranno a Perugia l’Anteprima dei Vinarelli, appuntamento ormai noto e caratteristico di Torgiano, lunedì 9 agosto alle 17,30, la Piazza delle ceramiche in piazza Matteotti, e, ancora, I grani antichi di Bettona in piazza Italia. Un salto nel passato con 1416 “La via del Medioevo” in via Volte della Pace, tutti i giorni alle 16,00.

L’arte pittorica vedrà in tutto il centro storico mostre personali di artisti quali Lorenzo Fonda (Chiostro di San Lorenzo, dal 7 al 30 agosto), Fausto Minestrini, Paolo Ballerani (ex Borsa Merci, via Mazzini 4/11 agosto), Virina (Chiesa del Collandone, Corso Vannucci, 4-14 agosto), Mauro Versiglioni (Corso Vannucci, 1/15 agosto), Ferruccio Ramadori (Chiesa della Misericordia, 29 luglio-13 agosto), Pablo Ramirez Arnol (Loggia dei Lanari, 7/10 agosto), Massimo Riccò e la mostra in ricordo di un altro amico della Confraternita, Raffaele Tarpani.

Il calendario di appuntamenti prevede anche Percorsi di poesia, con la collaborazione del gruppo letterario “WOMEN @ WORK”, spettacoli di musica dai balconi, dai vicoletti e dalle scalinate del centro storico. Quindi, spettacoli teatrali: il 10 agosto alle 19,30 Mariangela d’Abbraccio sarà protagonista di “Dante, Borges e il Tango di Piazzolla”, il 9 agosto alle 20 Maria Anna Stella animerà il chiostro di San Lorenzo con lo spettacolo “Terrae motus/motus animae”, ed ancora i tanti spettacoli itineranti a cura del Teatro Stabile dell’Umbria. Infine, Gabriella Compagnone con i suoi “Disegni sulla sabbia” e l’accompagnamento musicale di Antonio Ballarano Live Band sarà protagonista della serata di lunedì 9 agosto a partire dalle 22, in piazza IV Novembre. Non mancheranno i percorsi guidati nella città in collaborazione con le Guide Umbre e altre associazioni della città.

In collaborazione con il Moto Club dell’Umbria, il tradizionale Rally dell’Umbria 2021 entra a far parte del Perugia Art Festival, partendo da piazza Matteotti sabato 7 agosto alle 8,00. Non mancherà la presenza attiva e di sensibilizzazione dell’associazione Avanti Tutta ad animare con proprie iniziative i giorni del festival. Non mancheranno musica e danza ad animare i pomeriggi e le sere in centro, con esibizioni davvero per tutti i gusti. Un calendario ricchissimo, dunque, che si concluderà, martedì 10 agosto, con la Cena in piazza, grazie alla collaborazione dei ristoranti del centro storico, che si terrà ai giardini Carducci per festeggiare la notte di San Lorenzo.

Perugia Art Festival


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information