6aa1b665 0d2d d2ce e841 50e61fa384e5UmbriaEnsemble – Phos Ilaron Domenica 23 Gennaio, ore 18 Chiesa S. Maria dell’Oliveto Montericco – Reggio Emilia  “Amarcord – Fellini&Friends”

(UNWEB) La Musica è una macchina per sopprimere il tempo. Attribuita al grande antropologo e filosofo francese Claude Levy-Strauss, questo aforisma apparentemente svalutativo invita invece ad una riflessione profonda sul grande potere fondativo che ha la Musica – e la Musica solamente – sul tempo. Potere di sospendere il tempo, di plasmarlo, di ricrearlo in totale autonomia rispetto al tempo scandito dal calendario e dalle lancette dell’orologio. Perché la Musica dà vita ad una percezione temporale affatto nuova, che vive di vita propria – seppure in necessaria simbiosi con noi stessi, anima o persona che definir si voglia – creando mondi perfettamente compiuti.

Mondi immateriali, certo. Ma qual è il confine tra realtà e sogno, quando a parlare è la nostra interiorità? Quando la Musica, poi, lambisce i territori del Cinema, allora la soglia del sogno, sicuramente, è varcata. E di quella religione per cui il Cinema è sogno, Federico Fellini è profeta incontestato.

"Fellini&Friends” è uno spettacolo di musica dal vivo ed immagini che UmbriaEnsemble presenta con orgoglio, passione (e sempre sicuro successo) da anni. La passione per la ricerca ha portato i musicisti umbri già una decina di anni fa - all’indomani del debutto dell’ensemble – a misurarsi con la Musica scritta per il Cinema nell’insolito e raffinato organico di Trio (Viola, Violoncello e Pianoforte), affidando ad un giovane e già pluripremiato compositore umbro, Fabrizio Volpi, gli arrangiamenti di quelle partiture che sono ormai entrate nella storia della Musica e, di più, nel cuore di tutti. Arrangiamenti che sono ri-scritture, perché le Musiche dei tre Premi Oscar italiani (Nino Rota, Luigi Piovani, Ennio Morricone) diventano, in questo spettacolo, un trascinante flusso di emozioni diverse; un susseguirsi di paesaggi più o meno immaginari senza soluzione di continuità, dove il tempo finisce per perdere ogni suo canone prestabilito per abbandonarsi alla struggente inafferrabilità dei sogni.

Domenica 23 Gennaio, nella Chiesa di Santa Maria dell’Oliveto a Montericco, nella prima collina emiliana, UmbriaEnsemble (Luca Ranieri, Viola; M. Cecilia Berioli, Violoncello; Andrea Trovato, Pianoforte) per la rassegna concertistica “Phos Ilaron” organizzata da IDML, farà vibrare una volta ancora l’incantesimo d’amore di Giulietta e Romeo, l’affresco onirico di Otto e Mezzo e Amarcord, la poesia de La Strada; e, ancora, con Il Padrino, pistoleri, missionari, naviganti ed i tantissimi personaggi di grandi film premiati con più di un Oscar. Fino al sogno de La dolce vita che, più che un titolo, suona come un accattivante, incoraggiante augurio.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Obbligo di mascherina e green pass


stampaitalia 300x250