Gruppo finale DSC 6664(UNWEB)  Perugia. Nella Sala del Dottorato di Palazzo Murena, sede del Rettorato dell'Università degli Studi di Perugia, si è svolta la presentazione del volume "Scritti in onore di Bruno Cavallo", per i tipi dell'editore G. Giappichelli (Torino 2021), un'opera che vuole essere un omaggio al Prof. Cavallo, presente all'incontro, da parte dell'Università degli Studi di Perugia dove ha insegnato per oltre 25 anni, offrendo un contributo di altissimo profilo scientifico.  

Al volume hanno partecipato studiosi, legati da affinità di metodo con il Prof. Bruno Cavallo, per consuetudini accademiche, o perché allievi o perché suoi studenti di dottorato o universitari.  

L'evento è stato aperto dal Magnifico Rettore, Prof. Maurizio Oliviero, il quale ha ricordato la sua esperienza quale studente del Prof. Cavallo presso l'allora Facoltà di Giurisprudenza dello Studium. Il Magnifico Rettore ne ha rammentato l'autorevolezza, l'umanità e la propensione all'ascolto.

"Nell'Ateneo perugino - ha proseguito il Rettore - per circa un quarto di secolo l'impegno di Bruno Cavallo è stato importante, contribuendo significativamente alla crescita del Corso di Studi giuridici in atto in quegli anni. La generosità e la dedizione che hanno distinto l'agire del Prof. Cavallo gli sono riconosciute dalle tante generazioni di allievi che hanno avuto l'onore di seguire i suoi insegnamenti di cui, a maggior ragione oggi, fanno tesoro. All'impegno e alla cura degli studenti, inoltre, si è accompagnata una feconda attività scientifica, che ha contribuito costantemente ai principali dibattiti nazionali sui temi del diritto amministrativo: una riflessione giuridica erudita e 'sfidante', coraggiosa e innovativa, capace di coniugare, in un'armoniosa dialettica, la comprensione della storia e la visione della contemporaneità. I saggi raccolti nel volume che oggi si presenta sono il segno vivo dell'eco di alcuni dei suoi risultati più significativi e della sua straordinaria operosità. Una forma per rendere merito all'Uomo, al Giurista e al Maestro, che lascia un segno indelebile nella storia del nostro Ateneo e al quale l'Università degli Studi di Perugia manifesterà la sua costante gratitudine nel tempo".

E' quindi intervenuto il Sindaco della Città di Perugia Andrea Romizi, sottolineando l'onore e il piacere di essere presente a un evento di tale significatività in un doppio ruolo: di ex allievo, riconoscente nei confronti del proprio Maestro e di Sindaco di Perugia, in omaggio a quanto il prof. Cavallo rappresenta e ha rappresentato per lo Studium generale. "L'evento di oggi – ha sottolineato il Sindaco Romizi – con la presenza di tanti suoi ex allievi ora diventati noti professionisti, testimonia ancora una volta quanto sia radicata, forte e solida la scuola e la tradizione di diritto amministrativo nella nostra università da lui fondata".  

Al Sindaco è seguito il saluto del Prof. Andrea Sassi, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, il quale ha ringraziato i colleghi curatori del volume e dell'evento odierno, evidenziando quanto il Prof. Cavallo sia stato un indiscusso punto di riferimento per gli studiosi, gli allievi e le allieve che nel corso degli anni hanno seguito i suoi insegnamenti, diventando poi professionisti o docenti a loro volta, quali molti dei contributori al volume e dei presenti.  

Fra coloro che furono allievi del Prof. Cavallo anche la Prof.ssa Livia Mercati, Direttrice della Scuola Specializzazione per le Professioni Legali "L. Migliorini" dell'Università degli Studi di Perugia: "E' stato il mio Maestro – ha sottolineato emozionata - e continua a essere il mio Maestro. Il volume e la giornata di oggi sono una manifestazione di affetto e di gratitudine perché il Prof. Cavallo ha rappresentato e continua a rappresentare il perno intorno al quale ruota il mio lavoro, sia nel metodo, che nell'insegnamento e nella ricerca scientifica".  

L'Avv. Stefano Tentori Montalto, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Perugia, ha portato i saluti istituzionali dell'Avvocatura perugina e umbra, dove numerosissimi sono i giuristi, gli avvocati, gli accademici e i magistrati formatisi alla scuola del Prof. Bruno Cavallo. 

E' quindi seguita la prolusione del Prof. Franco Gaetano Scoca, Emerito di Diritto Amministrativo (Sapienza Università di Roma), dedicata sia al profilo scientifico che umano del professor Cavallo, evidenziando anche il ruolo e l'aiuto formidabile da lui ricevuto dalla moglie Rossella Borgia. "Oltre che un ottimo studioso – ha evidenziato il Prof. Scoca - dotato di una solidissima preparazione in teoria generale del diritto, di un'amplissima cultura generale, soprattutto nella storia, nella letteratura e nell'arte, Bruno Cavallo è un vero Maestro: ha seguito con attenzione e continuità un gruppo di allievi capaci, indirizzandoli verso temi impegnativi e lavorando con loro in lavori collettanei. Allievi che rispondono con stima ed affetto, come dimostra il volume che oggi viene ufficialmente consegnato al Maestro, e come dimostra soprattutto il carattere impegnato dei loro contributi e il continuo riferimento non solo ai lavori scientifici, ma anche alle sue doti umane e ai suoi variegati interessi e alle attività svolte fuori del campo del diritto". 

La seconda parte dell'evento, coordinata dal Prof. Francesco Manganaro, Presidente dell'Associazione Italiana dei Professori di Diritto Amministrativo (AIPDA), ha raccolto gli interventi del Prof. Antonio Bartolini, Ordinario di Diritto amministrativo (Università degli Studi di Perugia), del Prof. Filippo Lubrano, Ordinario a r. di Diritto amministrativo (Università Luiss Guido Carli, Roma), della Prof.ssa Margherita Ramajoli, Ordinaria di Diritto amministrativo (Università degli Studi di Milano la Statale) e del Dott. Giuseppe Severini, Presidente di Sezione del Consiglio di Stato a r.   

A conclusione la parola è passata al Prof. Bruno Cavallo, che si è detto commosso per la cerimonia in suo onore e per il volume con i contributi dei suoi allievi. "Vi ringrazio per il panegirico che mi avete tributato – ha detto il Prof. Cavallo, ricordando come, nel mondo Romano, questo tributo rappresentasse la massima onorificenza in Senato -. Questo vostro riconoscimento mi riempie di gioia e di gratificazione. Mi avete reso felice. Ringrazio ciascuno di voi per le parole amabili che mi avete rivolto ed in particolare per quelle che hanno ricordato Rossella Borgia. Parole che mi commuovono, perché sono quelle che avrei voluto dire anch'io: se ho potuto ricevere da voi questo tributo alla mia carriera universitaria, il merito deve essere condiviso con Rossella, che è stata la compagna della mia vita". 

Il volume "Scritti in onore di Bruno Cavallo" contiene i contributi di Maurizio Oliviero, Antonio Bartolini (curatore), Vincenzo Caputi Lambrenghi, Stefano Fantini, Alessandro Formica, Loredana Giani, Annalaura Giannelli, Annalisa Giusti, Benedetta Lubrano, Filippo Lubrano, Livia Mercati, Serenella Pieroni, Alessandra Pioggia, Aristide Police, Giuseppe Severini, Paolo Carpentieri, Riccardo Ursi, Giorgio Vercillo.  


stampaitalia 300x250