Ribelle miglior Street Food umbro 2023 per Gambero RossoEletto campione regionale per cibo da strada per i panini firmati dallo chef Lorenzo Cantoni

(UNWEB) Ribelle di Assisi primo in classifica per l'Umbria nella selezione di Gambero Rosso come miglior locale Street Food 2023. Un prestigioso riconoscimento per la sua offerta di panini gourmet con combinazione personalizzata di pane, carne di maiale, baccalà fresco e verdure, quattro ricette firmate dallo chef Lorenzo Cantoni, Ambasciatore del Gusto italiano nel mondo e Miglior Chef dell'Olio A.I.R.O. 2021. Il locale di via san Rufino, 8A di Elena Angeletti, imprenditrice illuminata del settore food e hospitality, ha stregato la giuria con gli ingredienti dei suoi appetitosi panini, croccanti fuori e gustosi dentro, che provengono quasi esclusivamente dalle terre dei piccoli produttori delle campagne umbre, direttamente da allevatori, casari e contadini che vivono nelle zone del cuore verde.

Ribelle sarà così inserito nella guida nazionale di Gambero Rosso che celebra uno dei patrimoni della nostra tradizione enogastronomica.

Un trionfo del gusto

Quattro sono le tipologie gourmet proposte:

Pork (con spalla aromatizzata alle erbe spontanee, cotta a bassa temperatura per

38 h), Fish (con prosciutto di baccalà rafols), Pink (con mortadella, senza conservanti, fatta con maialino brado e composta esclusivamente da parti nobili) e Vegan (burger di farro e ceci). Nel prossimo menu si aggiungerà una linea per la versione dolce.

Street food sulle orme di Francesco

Ribelle nasce da un'idea di creare street food a chilometro zero, un panino con prodotti umbri da strada. Prende vita da un progetto che realmente è tutto mobile, firmato dalla designer Marta Toni, a partire dal marchio: un panino con le ali rosse. La scelta della tonalità non è causale: i colori sono tutti primari, perché ribelli. E il forte del rosso sta ad interpretare che diventi simbolicamente un demone mangiando il panino. Perché questo collegamento? Perché Ribelle nasce anche sulle orme di Francesco, il santo di Assisi che veniva appunto chiamato "il ribelle". Quindi un rivoluzionario.

Con Ribelle si vuole creare una proposta culinaria, studiata dallo chef Lorenzo Cantoni, ed elaborata per chi si cimenta sui cammini di Francesco, per chi realmente viaggia per le strade nel vero senso della parola.

Un layout che viaggia su rotelle

La filosofia del progetto permea anche nel locale, dai colori sempre primari: il nero, il rosso e il bianco. Il layout del locale è tutto su rotelle, quindi mobile, per essere spostato e riadattato al momento, per renderlo sempre diverso e pronto a prendere vita in ogni altro luogo. Quasi a seguire le orme di Francesco in viaggio, sempre con l'idea di prodotti umbri, di Assisi, per portarli nel mondo.

il momento della premiazione di Ribelle Premio Street food 2023


stampaitalia 300x250