Prende sempre più forma il programma dell’edizione di Umbria Jazz del cinquantesimo, in programma a Perugia dal 7 al 16 luglio 2023.

(UNWEB) L’11 luglio il grande jazz con Brad Mehldau, oggi uno dei pianisti più affermati e completi grazie alla sua intensità che lo rende tutt’uno con il suo pianoforte, in trio con Larry Grenadier al contrabbasso e Jeff Ballard alla batteria, che rimanda agli esempi migliori espressi da questa difficile e raffinata formula, e Il quartetto di Branford Marsalis, nato nel 1986 e rimasto attivo pressoché ininterrottamente e stabile nella line up, producendo in questo periodo una serie di dischi straordinari.

Il 12 luglio Rhiannon Giddens, un’artista intelligente e sensibile che indaga nel profondo delle radici della musica popolare americana, e non solo, in duo con il chitarrista e compagno italiano Francesco Turrisi, e Snarky Puppy, che è diventata in poco tempo una delle sigle più popolari del mondo del jazz e della fusion, termini che però nel loro caso risultano riduttivi in quanto la loro musica sfugge a ogni tentativo di classificazione proprio per la capacità di concentrare con estrema disinvoltura i suoni della contemporaneità.

Il 13 luglio Ben Harper, con gli Innocent Criminals: dall’album d’esordio Welcome To The Cruel World (1994) Ben Harper ha fatto uscire una serie straordinaria di dischi che lo ha consacrato songwriter di potenza unica e performer capace di spaziare tra i generi con la impareggiabile abilità di mescolare il personale e il politico.

Il 16 luglio, in esclusiva italiana, un grande rocker, altrettanto grande bluesman, spesso entrambe le cose: Joe Bonamassa è semplicemente uno di più grandi chitarristi di sempre, che fonde cuore e intelligenza musicale con una profonda cultura della musica popolare.

I biglietti per questi concerti e per i già annunciati Stewart Copeland (14 luglio) e Paolo Conte (15 luglio) saranno in vendita da giovedì 22 dicembre ore 12.


Immagine WhatsApp 2024 02 24 ore 15.27.34 f9718639

 AVIS

80x190