Daniele Carissimi e Vannia Gava Lega(UNWEB) Il consigliere regionale Daniele Carissimi è stato nominato responsabile del neocostituito Dipartimento Ambiente della Lega in Umbria.
“Rivolgo un sentito ringraziamento all’On. Vannia Gava, responsabile del Dipartimento nazionale Lega dell’Ambiente, per avermi affidato questo prestigioso incarico e all’On. Virginio Caparvi, segretario regionale, per avermi sostenuto”, afferma Carissimi.


Un ruolo centrale che il consigliere si dichiara “pronto a svolgere con serietà e impegno” mettendo a servizio dell’Umbria e degli umbri la sua esperienza ventennale di avvocato esperto in tematiche ambientali già consulente giuridico del Sottosegretario all’ambiente del governo Conte I e autore di importanti pubblicazioni scientifiche sul tema ambientale.
“Le occasioni per intervenire nelle politiche ambientali sono continue e quindi sarà stimolante in esecuzione dell’incarico seguire le iniziative normative e politiche europee (tra tutte quelle su Green New Deal) e quelle nazionali per contribuire a migliorare la condizione ambientale dell’Umbria in termini di sostenibilità e competitività delle imprese, attraverso iniziative mirate e sviluppate sul breve e sul lungo termine – spiega Carissimi - Niente e nessuno può oramai disinteressarsi dell’impatto ambientale delle politiche pubbliche, così come delle azioni delle imprese private, fino ai singoli comportamenti dei cittadini.
Ognuno deve conformare la propria azione alla sostenibilità e correggere quelle consuetudini, insieme alle norme, che dovessero ostacolare il progredire del benessere ambientale che inevitabilmente impatta sulla salute dei cittadini, sulla bellezza del paesaggio e sulla sostenibilità delle imprese - continua il consigliere Lega - Nei prossimi giorni mi dedicherò a contattare tutti gli amministratori e i consiglieri degli Enti locali della Lega, al fine di coinvolgerli nel progetto e approntare, insieme a tutti coloro che vorranno garantire il loro contributo, un piano di lavoro ed un sistema stabile di confronto e comunicazione interni al neocostituito dipartimento ambiente Umbria che traduca in azioni concrete l’impegno finalizzato al buon esito del lavoro ed alla crescita del gruppo.
Abbiamo davanti sfide importanti: la green economy, gli incentivi e meccanismi premiali per le aziende eco-compatibili; la legalità ambientale; la mobilità sostenibile; l’energia fossile; il consumo di suolo; le bonifiche e gli interventi di recupero e rigenerazione urbana; il Piano Gestione Rifiuti ed il Piano d’Ambito, solo per citarne alcuni. Perché l’ambiente è di tutti, e sta a cuore a tutti” conclude Carissimi.


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information