coronaviris(UNWEB) – Perugia – A seguito dell’attività di sequenziamento che il Laboratorio regionale di microbiologia di Perugia effettua di routine presso il Centro zooprofilattico di Teramo, sono stati individuati 5 campioni di variante B.1.167.2 (variante indiana).

Si tratta di soggetti che non hanno avuto contatti tra di loro.

Dei 5 campioni, 1 di questi proveniva da un signore di 93 anni che già vaccinato si è positivizzato il 20 di maggio con lievissimi sintomi. In questo caso il sequenziamento è previsto di prassi e al 2 giugno il tampone di controllo ha già dato esito negativo. Il paziente sta bene.

Per gli altri 4 campioni la scelta è stata casuale come prevede il protocollo per il sequenziamento. Anche in questi 4 casi sono stati riscontrati sintomi lievi e al momento continua il monitoraggio.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information