MicheleFioroni(UNWEB) – Perugia,  - L'ARPAL Umbria, l'Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro, ha diffuso attraverso il proprio sito web i dati aggiornati sulla spesa del Fondo Sociale Europeo di propria competenza. Al 31 Dicembre 2022, la spesa a titolarità di ARPAL Umbria del POR FSE 2014-2020 ha raggiunto un ammontare complessivo di 80 milioni di euro.

"Risultati davvero eccellenti - dichiara l'Assessore regionale Michele Fioroni - in particolare guardando al 2022, anno nel quale la spesa è stata pari a 17,5 milioni con una crescita del 28% rispetto al 2021. Complessivamente - continua Fioroni - registriamo un netto miglioramento della performance di attuazione del POR FSE negli ultimi anni. A fronte di una media annuale nel triennio 2016-18 pari a 7,6 milioni, nel triennio 2019-2021, nonostante le note criticità e le difficoltà avute a causa della pandemia, la media annuale cresce ad 11,7 milioni, per aumentare ancora con il risultato così lusinghiero del 2022, che è completato dall'accelerazione impressa dall'Agenzia anche sulle risorse di FSE impegnate, con 14,7 milioni di euro nel 2022, con il raggiungimento di un target complessivo di oltre 95 milioni e un incremento rispetto al 2021 del 18,2 per cento".

"Siamo già al lavoro con il Direttore di Arpal – sottolinea l'Assessore - per l'avvio del Piano 2021-2027 approvato a dicembre dalla Commissione europea, grazie al quale potremo effettivamente attuare una serie di misure messe in campo nell'ambito di una più ampia strategia, che vede le politiche attive e le politiche industriali finalmente integrate per rispondere ai bisogni dei cittadini, del territorio e del tessuto produttivo".

"Nei prossimi giorni, inoltre, lanceremo – conclude l'assessore Fioroni - un piano straordinario di incentivi all'occupazione a valere sulle risorse residue della Programmazione 2014-2020".

--


Banner 300 250

Giornata Naz.le contro il bullismo1 page 0001