da sx Nanni Tosti Polenzani e FastelliniIn 300 ad Umbertide per le finali regionali con le scuole umbre
Con l'occasione è stata presentata anche una nuova società: il Fratta Rugby
Minirugby con le scuole anche ad Orvieto in collaborazione con l'Orvietana Rugby

(ASI) UMBERTIDE – Sono stati oltre 300 gli studenti delle classi quarte e quinte elementari del primo circolo didattico di Umbertide e del secondo di Spoleto che venerdì mattina, presso lo stadio Morandi di Umbertide, hanno dato vita alla festa delle scuole, legata al progetto dello sviluppo del rugby promosso dalla Fir (Federazione italiana rugby) nazionale in collaborazione con la Fir Umbria.
Ha aperto l'iniziativa Domenico Ignozza, presidente Coni Umbria, che ha portato i saluti a tutti i ragazzi. Erano presenti anche Egiziano Polenzani, presidente Fir Umbria, Pier Giacomo Tosti, assessore allo sport del Comune di Umbertide, e Mario Modestini, dirigente scolastico del primo circolo didattico di Umbertide. Il numero uno del rugby regionale ha consegnato al rappresentante dell'amministrazione comunale la targa e la cravatta della Fir. La cravatta è stata donata anche al dirigente scolastico Mario Modestini.
Subito dopo i ragazzi hanno dato vita ad una serie di partite di rugby, dirette dagli arbitri del comitato umbro, sotto lo sguardo attento dei tecnici regionali della Fir: Fabrizio Fastellini, responsabile insieme a Stefano Cardinali del progetto con le scuole, Paola Ignozza, Fabio Turchi e Paolo Caprini, che si occupano in prima persona del progetto di Umbertide. Dopo due ore di gare si è svolto il terzo tempo con pizza e bevande per tutti.
A margine della manifestazione è stata presentata anche una nuova società, il Fratta Rugby, che avrà come presidente Sergio Nanni. È già stata affiliata alla Federazione. Questa è la seconda società umbra che nasce in due anni. Il progetto della Fir rivolto alle scuole, infatti, è nato lo scorso anno a Spoleto. Il risultato ottenuto è stato il medesimo. A fine percorso anche a Spoleto è nata una nuova società che promuove il rugby giovanile sul territorio.
Le scuole partecipanti al progetto prenderanno parte alle finali nazionali in programma a Fano il 15 e 16 maggio prossimi, dove saranno presenti anche squadre under 14 e 16, sempre formate da ragazzi delle scuole.

MINIRUGBY ANCHE AD ORVIETO – Minirugby anche ad Orvieto. L'Orvietana Rugby nei venerdì 8 e sabato 9 maggio ha promosso sul campo De Martino un ciclo di partite di rugby e l'immancabile terzo tempo per i bambini delle classi quarte e quinte delle scuole primarie di Orvieto centro e Sferracavallo, che hanno partecipato al progetto "rugby educativo a scuola" durante l'anno scolastico. L'intento della società è stato quello di far conoscere il rugby e il suo mondo lontano da ogni forma di pregiudizio e caoticità. In questo sport le regole si avvicinano molto a ciò che viene insegnato a scuola e nella vita: raggiungere un obiettivo, arrivare alla meta, sostenere un compagno, rialzarsi dopo una caduta. I bambini hanno reagito con entusiasmo alle proposte degli allenatori e hanno avuto la fortuna di conoscere tecnici ed arbitri della Fir Umbria, che sono intervenuti per l'occasione e che hanno spiegato tecniche e modalità per giocare in totale sicurezza.
Il responsabile dell'Orvietana Rugby, Marco Fazi, si ritiene soddisfatto del progetto realizzato nelle due scuole primarie dell'Istituto Comprensivo "Orvieto-Baschi" che lo ha impegnato da ottobre a maggio, concludendosi proprio con le due giornate in campo. Per il prossimo anno la società spera di poter ripetere l'esperienza ricevendo il supporto della Fir e vorrebbe proporla anche ad altri plessi scolastici contando sulla disponibilità dei dirigenti scolastici, degli insegnanti di educazione fisica e dei genitori, affinchè cresca la sana cultura del rugby. L'Orvietana Rugby, a progetto concluso, è già pronta per una nuova sfida.

da sx Modesti Polenzani e Tosti

Orvieto 4


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information