Chichizola 6 – Non ha responsabilità sulla rete di Donnarumma al 36′ e salva il risultato in almeno due occasioni con interventi precisi. Prezioso nonostante la sconfitta.
 
Rosi 5,5 – Generosità non in discussione, come sempre, ma da un giocatore della sua esperienza ci si aspettava una grinta ed una corsa diverse in una partita così sentita.
 
Curado 5,5 – La prolungata assenza di Angella, che lo costringe ormai da diverse giornate ad essere titolare, probabilmente comincia a farsi sentire. Si lascia sfuggire Donnarumma in occasione dsl vantaggio rossoverde. Dal 38′ st Beghetto SV.
 
Dell’Orco 5,5 – Anche lui poco lucido. Cerca di disimpegnarsi e ripartire ma viene spesao sovrastato da Defendi nel primo tempo, mentre l’intesa con Lisi sulla sinistra non si vede mai, nemmeno nella ripresa.
 
Ferrarini 5 – Male, troppo male per essere vero. Forse troppo giovane per essere gettato nella mischia da titolare in una partita del genere. Non crea mai profondità e commette molti errori in fase di impostazione. Dal 19′ st Segre 5,5 – Probabilmente qualche acciacco fisico ha impedito ad Alvini di inserirlo titolare, ma anche da subentrato, al di là della solita determinazione, appare spaesato in mezzo al campo.
 
Burrai 6 – È l’unico che cerca di ragionare in mezzo al campo ma sia gli esterni che il compagno di reparto di certo non lo assistono. È anche palesemente stanco, complice una condizione fisica non sempre ottimale in questa stagione.
 
Kouan 4,5 – Ancora una delusione. Concesso che la tecnica non è mai stata la sua dote migliore, ormai non mostra neanche più la grinta e l’intensità dei momenti più importanti. Dal 28′ st De Luca 5 – Messo sicuramente troppo tardi in campo dal tecnico non aggancia un pallone e non si rende mai pericoloso.
 
Lisi 5 – Arrivato con buone credenziali da Pisa, l’esterno romano si è presto adattato alla fascia sinistra, pur essendo un destro naturale. Tuttavia, la condizione fisica è visibilmente precaria. Troppi errori e poca corsa. Dal 28′ st Falzerano 5 – Il suo ingresso in campo passa praticamente inosservato.
 
Santoro 5 – Invisibile per tutto il primo tempo, cerca di darsi da fare nella ripresa ma non riesce a far filtrare un pallone davvero giocabile verso la punta. Anche qui, la giovane età potrebbe aver giocato brutti scherzi in un derby.
 
Matos 5 – Non ci siamo. La sua esperienza e la sua tecnica devono essere rimaste nella stanza d’albergo del ritiro. Tenta qualche affondo nel secondo tempo, provando a servire palloni invitanti ma da lui ci si attendeva molto di più. Dal 19′ st Carretta 5 – Vedi Falzerano.
 
Olivieri 5,5 – Chiamato al difficile compito di reggere le sorti di un intero reparto, viene il più delle volte neutralizzato dai difensori avversari, finisce spesso in fuori gioco e divora nella ripresa la rete del pareggio.
 
Andrea Fais – TifoGrifo.com

Immagine WhatsApp 2024 02 24 ore 15.27.34 f9718639