Kung fu 2(UNWEB) Sabato 26 novembre e domenica 27 novembre si sono svolte presso il palaBarton a Pian di Massiano la 30^ edizione del campionato nazionale di Kung Fu (wushu) ACSI 2022 e l’ottava edizione del Tai-Chi Therapy Tournament per persone diversamente abili.
Gli eventi sono stati organizzati dall’Asd Italy Cka e dall’Aps Tai-Chi Therapy entrambe di Perugia.


Grande l’affluenza per l’evento di arti marziali, con 48 società sportive e circa 500 atleti, di tutte le età dai bambini a partire dai 5 anni fino alla categoria Tai Chi 75 anni.
All’interno del palazzetto sono state allestite quattro aree di gara, con 40 giudici che hanno sostenuto e portato a termine quasi 900 performance tra competizioni di taolu, tui shou, taiji e 90 incontri tra light Sanda e Sanda.
Da sottolineare le prestazioni degli atleti vincitori dei cinturoni nei combattimenti di Sanda Full Contact svolti Domenica: Categoria -60Kg Menconi Matteo (Best Fighter), cat.-70kg Sbarica Cornel, -70kg Agolini Luca, cat. -80kg De Bernardinis Stefano.
Quanto al secondo evento, la Aps Tai-Chi Therapy, organizzazione rivolta al sociale, collabora da tempo con soggetti diversamente abili ed ha organizzato il torneo di Tai-Chi per persone affette da morbo di Parkinson e disturbi del movimento in genere. Il progetto quest’anno ha consentito di aumentare il numero degli atleti presenti, grazie al coinvolgimento di altre associazioni sotto lo slogan: “lo sport come veicolo di uguaglianza e parità”.
A portare il saluto in rappresentanza dell’Amministrazione comunale è stato l’assessore allo sport Clara Pastorelli.
“Vorrei ringraziare innanzitutto l’Asd Italy Cka per l’impeccabile organizzazione della 30^ edizione del campionato nazionale di kung fu, divenuto ormai un evento tradizionale per la nostra città che si amplia di anno in anno. Le arti marziali sono discipline sportive molto amate, che insegnano valori e rispetto per l’avversario, oltre che altamente spettacolari. Il successo della manifestazione ne è la conferma”.
Non solo sport, come si diceva, ma anche inclusione visto che il secondo torneo è stato dedicato ai diversamente abili.
“Un ringraziamento di vero cuore va anche alla società Aps Tai-Chi Therapy che da anni si prende cura e si rivolge alle persone con disabilità, favorendone l’inclusione sociale. Lo sport, in questo percorso, rappresenta un elemento essenziale, perché è in grado di unire le persone, di farle incontrare e socializzare, oltre che donare momenti di puro divertimento. Siamo lieti che anche questo torneo, giunto all’ottava edizione, si stia ampliando grazie alla collaborazione con altre società del settore, perché sappiamo bene che “facendo squadra” si possono ottenere grandi risultati a beneficio della collettività”.


Giornata Naz.le contro il bullismo1 page 0001