ternana vicenza ASI(ASI) Terni – Dopo una serie di risultati convincenti la Ternana di mister Carbone esce sconfitta tra le mura amiche del Liberati in un match valevole per la salvezza diretta in serie B contro un avversario privo di gran parte dei giocatori titolari.


La Ternana scende in campo con Aresti in porta; Zanon , Valjent, Masi, Germoni in difesa, Defendi, Petriccione, Di Noia a centrocampo con Falletti dietro le due punte Avenatti e Palombi.
Al 5′ ottima verticalizzazione di Defendi per Palombi che in area calcia fuori dallo specchio della porta.
Al 15’ è ancora la Ternana a provarci questa volta con una punizione di Zanon che termina di poco sopra la traversa.
Al 23’ è però il Vicenza a passare in vantaggio, complice un errore di Zanon. Giacomelli ruba la palla al capitano delle Fere e con una conclusione a giro punisce Aresti siglando la rete del vantaggio per la squadra di Bisoli.
Timida la reazione della Ternana, che si rende pericolosa solo allo scadere della prima di frazione di gioco, precisamente al 43′, quando Germoni serve al centro dell’area Palombi, il giocatore rossoverde viene bloccato ottimamente da Benussi.
Finisce il primo tempo sul risultato di 1-0.
Ad inizio secondo tempo arriva la risposta delle Fere con Petriccione al 50’ che dopo uno scambio rapido con Falletti si dirige in area di rigore e supera calciando di destro l’estremo difensore Benussi. Pareggio delle Fere che al 53′ sfiorano addirittura il vantaggio con Falletti grazie ad un diagonale da posizione defilata.
Ternana che la fa da padrone fino al 65’ poi timida reazione del Vicenza con Rizzo dai trenta metri dove Aresti è vigile e devia in calcio d’angolo.
Al 75’ viene espulso l’allenatore del Vicenza, Bisoli per proteste.
All’88’ arriva il raddoppio del Vicenza con Pucino su rigore; secondo errore di Zanon che cerca l’anticipo sul giocatore del Vicenza, Urso, procurando un evidente fallo, per il direttore di gara è calcio di rigore. Pucino dagli undici metri non sbaglia e sigla il vantaggio del Vicenza. Nel finale arriva anche l’espulsione per doppia ammonizione di Di Noia, la Ternana resta in dieci.
La partita finisce sul risultato di 1-2 e la Ternana perde una partita fondamentale contro una diretta concorrente per la salvezza nel campionato cadetto.

Il tabellino:
Ternana (4-3-1-2): Aresti; Zanon (c), Valjent, Masi, Germoni; Defendi (88′ Battista), Petriccione, Di Noia; Falletti; Avenatti (90′ Surraco), Palombi (78′ Dugandžić). A disposizione: Di Gennaro, Sernicola, Contini, Meccariello, Bačinovič, Di Livio. Allenatore: Benito Carbone
Vicenza (4-3-3): Benussi; Zaccardo, Adejo, Esposito, Pucino; Rizzo, Urso, Vita; Fabinho (43′ Orlando), Galano (69′ Cernigoi), Giacomelli (c, 90′ Smith). A disposizione: Dani, Zironelli, Bianchi, Bogdan, H’Maidat, Zivkoc. Allenatore: Pierpaolo Bisoli
Arbitro: Lorenzo Illuzzi di Molfetta (assistenti Opromolla e Galetto; quarto Armando Ranaldi di Tivoli).
Marcatori: 50′ Petriccione (T); 23′ Giacomelli, 88′ Pucino r. (V)
Ammoniti: 32′ Di Noia, 87′ Zanon (T); 27′ Zaccardo, 38′ Giacomelli (V)
Espulsi: 75’ Bisoli (V), 92′ Di Noia (T) per doppia ammonizione.

Edoardo Desiderio – Agenzia Stampa Italia


banner300 250 page 0001

locandina page 0001