Federfarma SedeLa partenza nei prossimi giorni in base alla disponibilità dei vaccini. Luciani presidente Federfarma Umbria: “Farmacie presìdi sanitari che stanno svolgendo un ruolo importante in questa fase emergenziale”

(UNWEB) Uno scatto deciso per la campagna vaccinale in Umbria potrà arrivare anche grazie alla possibilità di effettuare vaccinazioni anti Sars-Cov-2 in farmacia. E’ stato infatti adottato dalla giunta regionale l’accordo tra la Regione Umbria e le associazioni delle farmacie pubbliche e private convenzionate per la somministrazione in via sperimentale dei vaccini da parte dei farmacisti, che diventerà operativa in base all’approvvigionamento ed alle disponibilità. L’attività di prenotazione e di esecuzione dei vaccini verranno eseguite, da parte delle farmacie, secondo i programmi di individuazione della popolazione target da vaccinare definiti dalle autorità sanitarie competenti, escludendo comunque i soggetti ad estrema vulnerabilità, e previa acquisizione del consenso informato e della scheda anamnesica per la valutazione dell’idoneità o meno del soggetto da vaccinare. I farmacisti sono stati abilitati all’esecuzione delle somministrazioni vaccinali contro il virus Sars-Cov-2 grazie a moduli formativi organizzati dall’Istituto Superiore di Sanità e svolgeranno formazione pratica presso i punti vaccinali territoriali del distretto di afferenza della farmacia, con il tutoraggio di un medico iscritto all’Ordine dei Medici. “Abbiamo sin da subito accolto positivamente questa possibilità – sottolineano il presidente di Federfarma Umbria Augusto Luciani, di Federfarma Perugia Silvia Pagliacci e di Federfarma Terni Maurizio Bettelli -. Il ruolo delle farmacie come presidio sanitario territoriale e dei farmacisti come professionisti sanitari vengono avvalorati e di questo ringraziamo l’assessore Coletto. Già con gli accordi per i test sierologici e quelli antigenici rapidi, entrambi gratuiti per la popolazione scolastica, le farmacie hanno svolto un ruolo importante di contrasto alla pandemia e adesso sono pronte a mettersi nuovamente a disposizione”. In questa prima fase sono 120 le farmacie, sparse su tutto il territorio regionale, che hanno aderito alla possibilità di effettuare direttamente la somministrazione del vaccino anti Sars-Cov-2.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information