LuttoGiannattasio(UNWEB) È morto Diego Giannattasio, uno dei protagonisti del Perugia calcio nell’era Gaucci. Diego era originario di Teramo, ma viveva da qualche tempo a Matera, città in cui è deceduto oggi all’età di 77 anni e della cui squadra di calcio era stato una bandiera quando calcava i campi di calcio da calciatore.

A Perugia Giannattasio ebbe il suo apice come allenatore della Primavera, squadra con cui raggiunse tre finali consecutive (record mai eguagliato) tra il 1994/95 e il 1996/97, la prima persa contro la Lazio di Nesta, le altre due vinte. Nella Primavera del Grifo Giannattasio lancio tra gli altri Lucarelli e Gattuso. Gaucci, che lo stimava molto, gli concesse anche la possibilità di due brevi esperienze da allenatore della prima squadra. La prima, nel 1995, tra l’esonero di Novellino e la chiamata di Galeone. La seconda, nel 1998 quando prese il posto di Ilario Castagner, di cui era il fidato secondo. I tifosi del Perugia ne hanno sempre apprezzato lo spirito battagliero, che trasmetteva ai giocatori in campo, unito all’impegno e alla discrezione con cui svolgeva il proprio lavoro lontano dalla ricerca dei riflettori. Giannattasio era un uomo di un calcio che ora non esiste più e, anche in recenti interviste, aveva stigmatizzato il fatto che i giovani più bravi, anziché essere lanciati nelle prime squadre, venissero mandati a farsi le ossa nelle serie inferiori. Giannattasio prima di venire a Perugia aveva allenato a Matera, Ascoli, Trani e Altamura. Dopo, aveva allenato le giovanili dell’Ancona.

L’A.C. Perugia ha ricordato Diego Giannattasio con un comunicato sul proprio portale che di seguito riportiamo:

“Il presidente Santopadre e tutto l’AC Perugia Calcio si stringono attorno alla famiglia Giannattasio per la scomparsa, all’età di 77 anni, di Diego, indimenticato allenatore del Perugia negli anni ’90. Con la squadra Primavera biancorossa raggiunse una finale nel campionato 1994-1995 persa contro la Lazio mentre divenne campione d’Italia Primavera nel 1995-1996 e nel 1996-1997. Inoltre nel campionato 1995-1996 fu chiamato sulla panchina della prima squadra per un breve periodo dopo l’esonero di Walter Novellino e prima dell’arrivo di Giovanni Galeone. Nella stagione 1998-1999 fu vice di Ilario Castagner in prima squadra. Il Club lo ricorda con grande affetto e commozione”.

Le redazioni di Tifogrifo, Umbria Notizie Web e Agenzia Stampa Italia esprimono il proprio cordoglio alla famiglia di Diego.

Foto di sconosciuto – https://www.wlecce.it/page.php?pg=archivio&action=calciatore&id_calciatore=491, Pubblico dominio, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=5780028


Banner 300 250

Giornata Naz.le contro il bullismo1 page 0001