archeo4 scaledSi parte con "Gli ultimi segreti di Nazca"

(UNWEB)  Al via stasera, 21 giugno, “Perugia Archeofilm” il Festival di Archeologia Arte e Ambiente che fino al 23 giugno trasforma il capoluogo umbro nella capitale del cinema storico-archeologico-ambientale. Le proiezioni – tutte a ingresso libero e gratuito – si aprono stasera alle 21.15 ai Giardini del Frontone. Si parte con “Gli ultimi segreti di Nazca” (Nazione: Francia – Regia: Jean Baptiste Erreca – Durata: 52′); il film trasporta il pubblico nel sud del Perù, ai piedi della catena montuosa delle Ande, dove i Nazca costruirono città e disegnarono un’immensa rete di linee geometriche e geoglifi. Un team di archeologi attraverso le ultime tecnologie sta per scoprire uno dei più grandi segreti dell’umanità. Le loro ultime campagne di scavo hanno portato alla luce nuove mummie, tessuti favolosi, ceramiche e misteriosi teschi allungati... Segue l’intervento di Maria Angela Turchetti, direttore Museo archeologico nazionale dell’Umbria, che intervistata da Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva (Giunti editore) parlerà di Perugia etrusca. All’argomento è dedicato uno speciale sull’ultimo numero della Rivista diretta da Pruneti con tanto di copertina.

Chiude la serata la pellicola “Il regno del sale. I 7000 anni di Hallstatt” (Nazione: Spagna – Regia: Domingo Rodes – Durata: 23′). Hallstatt è un piccolo paese nel cuore delle Alpi austriache sulle sponde del lago Hallstatter See. La sua esistenza è da sempre legata allo sfruttamento delle miniere di sale di queste montagne. Tuttavia, è stata la sua importanza nella preistoria europea che ha portato ad Hallstatt fama internazionale e notorietà, fino a farlo dichiarare sito Unesco nel 1997...
Già da stasera e per tutta la durata del festival il pubblico, in qualità di giuria popolare, può assegnare il proprio voto ai film in concorso per il “Premio Città di Perugia/Archeologia Viva – Perugia Archeofilm 2022”. I film concorrono inoltre al Premio della giuria scientifica “Università degli Studi di Perugia” e per il Premio speciale “Carlo Lorenzini” per la grafica del poster di “Perugia Archeofilm 2022” realizzato in concorso dagli studenti del Laboratorio di Architettura e Composizione attivato nel Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia in collaborazione con Fondazione “Carlo Lorenzini”.

L’evento è organizzato da Città di Perugia con “Archeologia Viva/Firenze Archeofilm” in collaborazione con Direzione regionale musei Umbria – Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria e Università degli Studi di Perugia. In collaborazione con Fondazione Carlo Lorenzini, Umbria Film Commission e Cinegatti.

Informazioni:075.5727141(MANU),Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

In caso di maltempo il festival si svolgerà presso il Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria (Piazza Giordano Bruno 10).


stampaitalia 300x250