coldirettiumbria"A scuola" di agricoltura 4.0: le opportunità delle nuove tecnologie

(UNWEB) La nostra agricoltura dovrà sempre più puntare sull'innovazione, con i giovani imprenditori che già da ora rivestono in quest'ambito un ruolo di assoluto protagonismo. È quanto afferma Francesco Panella delegato regionale Coldiretti Giovani Impresa in occasione della tappa umbra di domani dell'Innovation tour, il ciclo di incontri territoriali promosso da Coldiretti Giovani Impresa in tutte le regioni italiane coinvolgendo migliaia di agricoltori su conoscenza e innovazione in agricoltura. È fondamentale, specie in questo particolare periodo storico - spiega Panella, che modererà l'iniziativa - un confronto stretto e diretto con le giovani generazioni impegnate nel settore primario, mettendo al loro servizio quante più nozioni e informazioni possibili, utili a sviluppare un comparto chiave per la ripartenza di tutto il tessuto economico. La rinnovata attrattività della campagna per i giovani - sottolinea Panella - si riflette nella convinzione che l'agricoltura sia diventata un settore capace di offrire e creare opportunità occupazionali e di crescita professionale; proprio le aziende condotte da giovani si stanno dimostrando le più attente al cambiamento e all'uso di nuovi strumenti, in grado di renderle maggiormente competitive, ancor più rispettose del territorio e più attente alla qualità.

L'incontro, che interesserà oltre 50 giovani imprenditori collegati via web, approfondirà con il contributo di vari esperti, l'agricoltura 4.0 con le opportunità legate alle nuove tecnologie, che contribuiscono a rafforzare l'economia agricola e la sostenibilità ambientale.

Al centro degli interventi del segretario nazionale di Coldiretti Giovani Impresa, Stefano Leporati e di Giuseppe Pachino, esperto in Economia Agraria, il ruolo del modello Akis (Agricultural Knowledge and Innovation System), previsto dalla prossima programmazione della PAC per il trasferimento della conoscenza e dell'innovazione all'ambito agricolo, nonché le opportunità offerte in tal senso dalle politiche di sviluppo rurale.

L'esperto di agricoltura 4.0 Gabriele Chiodini, approfondirà i vantaggi delle nuove tecnologie nel comparto, accompagnato dalla testimonianza del giovane imprenditore Emanuele Ciucci della società agricola La Valle di San Biagio di Todi, che da diversi anni ha fatto dell'innovazione e digitalizzazione le proprie parole d'ordine. A chiusura un approfondimento sulle potenzialità del Portale del Socio di Coldiretti e Demetra.

L'obiettivo dell'Innovation tour, che rientra in un progetto di informazione sulla PAC cofinanziato dalla Commissione Europea è - sottolinea Mario Rossi direttore Coldiretti Umbria, che aprirà l'iniziativa - quello di strutturare un percorso per potenziare, in tutte le regioni, la diffusione della conoscenza e dell'innovazione, partendo da un'attenta analisi delle opportunità che il comparto agricolo riserva oggi alle imprese. Transizione ecologica e digitale sono diventati temi e obiettivi fondamentali anche nelle politiche comunitarie, è prioritario quindi - aggiunge Rossi - continuare ad informare gli imprenditori sui cambiamenti e sulle opportunità all'orizzonte che incideranno sempre di più nel settore. Proprio l'agricoltura digitale, di precisione e le nuove tecnologie - conclude Rossi - stanno già da ora avendo un impatto rilevante sul lavoro quotidiano delle imprese e sulla sostenibilità ambientale.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information