Bianconi260220(UNWEB) “Mancano poche settimane ormai alla Fioritura di Castelluccio, occorre quindi procedere con passo spedito alla pianificazione ed organizzazione dei servizi necessari a garantire una esperienza di qualità, sostenibile e sicura per tutti”. Così il consigliere regionale Vincenzo Bianconi (Gruppo misto) che annuncia in proposito una interrogazione che verrà discussa nella prossima seduta dell’Assemblea legislativa di martedì 11 maggio.

“Serve poi una comunicazione della Fioritura mirata ed efficace – osserva - che svolga sia una funzione di promozione, ma allo stesso tempo anche di informazione su regole, servizi di assistenza e sicurezza, consigli su comportamenti da tenere, consigli su orari di arrivo e ripartenza da evitare, calendario delle iniziative e delle cose da fare in zona, elenco delle guide autorizzate, modalità di accesso alternative e più sostenibili, etc.”.

Bianconi, nel ricordare di essersi fatto “promotore dalla scorsa estate di un gruppo di lavoro ‘aperto’ che si è riunito per 10 mesi ed ha prodotto indicazioni puntuali ed idee concrete su come affrontare in modo nuovo e più organizzato questo evento”, sollecita la Giunta regionale “a passare all’azione”.

E dopo aver fatto sintesi dei numerosi confronti avuti con molteplici soggetti interessati all’evento, Bianconi sottolinea la necessità di: garantire almeno nei week-end un’ambulanza distaccata in più, attrezzata e con medico specialista rianimatore a bordo; sostenere ulteriormente l’attività del soccorso Alpino e una squadra di vigili del fuoco in loco; definizione delle aree con servizi igienici adeguati; potenziare e prenotare le aree di parcheggio con un sistema di comunicazione coordinato per far confluire gli utenti verso quelle disponibili; garantire con mezzi dedicati la possibilità di una rete di trasporti (anche alternativi) a supporto chiara e prenotabile; creare un sito internet e una ‘app’ che riportino tutte le informazioni importanti che riguardano questo evento: prevedere cartelli e persone in numero adeguato nei punti strategici, tra loro coordinati, che indirizzino il traffico, aggiornino le informazioni per chi è in arrivo o in ripartenza e tutelino i campi seminati dagli agricoltori locali.

Per Bianconi “è fondamentale che le attività economiche di tutta la regione, ed in particolare quelle del cratere, che stanno pagando un prezzo altissimo da anni per il doppio ‘fardello” terremoto-Covid’, possano contare a pieno sulla ‘boccata d’ossigeno’ che questo evento naturalistico genera, sempre nel rispetto della natura. La limitazione degli accessi provocherebbe il doppio dei problemi in termini di gestione del traffico di rimbalzo, di tentativi scomposti di salita all’altipiano, oltre ad un danno generato dalla delusione che vivrebbero le persone che a sorpresa si vedrebbero respingere indietro, così come i tanti turisti che arrivano qui da mezzo mondo”.

Bianconi si dice dunque convinto che “con un impiego adeguato di uomini, mezzi e risorse economiche, la Fioritura di Castelluccio di Norcia, l’evento naturalistico più attrattivo d’Italia, si possa gestire coniugando sicurezza, sostenibilità ambientale, ricaduta economica e soddisfazione per gli utenti. Per questo – spiega – serve una governance che se ne assuma la titolarità e la gestione a 360 gradi”.

Dopo aver ricordato le molteplici iniziative messe fin qui in campo, soprattutto nella sua veste di consigliere regionale, Bianconi auspica che “ci sia la volontà e la consapevolezza che per la Fioritura è arrivato il tempo dell’azione e che non si può continuare a rinviare di anno in anno l’inizio di un nuovo ciclo che parta da un nuovo approccio e quindi – ribadisce - da una governance competente ed autorevole e da investimenti adeguati per un luogo ed un evento così importante . Qui – conclude - siamo tutti ottimisti e pronti a fare la nostra parte, ma occorre un segnale forte di vicinanza, consapevolezza, rispetto e presa in carico”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information