renda1jpg(ASI) Perugia - È stato presentato dalla capogruppo Blu Francesca Renda un odg con cui la consigliera propone di impegnare l’Amministrazione comunale a valutare la possibilità di realizzare passaggi pedonali luminosi su tutto il territorio comunale.                                        

La proposta prende le mosse dai dati sull’incidenza stradale, che confermano una crescita di eventi negativi in ambito urbano. Ciò a causa di comportamenti errati sia da parte dei conducenti di veicoli che dei pedoni. La soluzione dei passaggi luminosi, eventualmente finanziabili con risorse europee o regionali, rappresenta uno strumento per garantire una maggiore sicurezza veicolare e pedonale in tutto l’ambito urbano; proposta estensibile anche ad altri Comuni umbri.

Di seguito si riporta l’ODG integrale:

“ PREMESSO

che nelle società moderne quello del traffico costituisce un problema esistente sia in ambito urbano che extraurbano;

che il numero crescente di veicoli in circolazione sulla rete stradale determina tutta una serie di conseguenze in termini di inquinamento atmosferico, inquinamento acustico e sicurezza stradale;

che tale problema è sempre più sentito nelle nostre città nelle quali si registra un crescente numero di veicoli circolanti sulla rete stradale;

EVIDENZIATO

che l’esigenza di contemperare il diritto alla mobilità di ognuno di noi ed il diritto ad avere una qualità della vita soddisfacente, non influenzata negativamente dagli impatti del traffico, comporta la ricerca di un difficile equilibrio;

che tale equilibrio a volte è reso problematico anche da una insoddisfacente pianificazione urbanistica delle nostre città che rendono più problematico l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico;

che dal Rapporto Audimob sulla mobilità risulta che gli italiani continuano ad affidarsi all’auto per gli spostamenti e questa tendenza registra nel 2019, ultimo periodo pre-Covid, un ulteriore aumento del 3,5% dell’automobile come mezzo di trasporto più utilizzato rispetto all’anno precedente;

che tale tendenza si è ulteriormente rafforzata nel periodo successivo all’inizio della pandemia in quanto l’automobile viene percepita mezzo di trasporto più sicuro da un punto di vista sanitario;

che anche in considerazione di tali circostanze diverse amministrazioni cittadine stanno prevedendo l’adozione di un PUMS Piano Urbano della Mobilità Sostenibile che possa prevedere nuovi sistemi di traposto pubblico;

che anche nella nostra Perugia questa è la strada che si è decisa di percorrere con la previsione del progetto BRT Bus Rapid Transit che prevede un rafforzamento della rete del trasporto pubblico con la realizzazione di un nuovo trasporto rapido di massa caratterizzato da un basso livello di emissione e elevate capacità di trasporto;

CONSIDERATO

che nonostante i progetti in essere quello della razionalizzazione del traffico sulla rete viaria cittadina è un obiettivo ancora da raggiungere in termini di volumi di veicoli circolanti, inquinamento atmosferico e sicurezza stradale;

che quello della sicurezza stradale rimane un problema ancora da risolvere e che anche se il 2019, ultimo anno pre-emergenza sanitaria, ha fatto registrare una leggera diminuzione in termini di incidenti stradali in ambito nazionale il loro costo sociale è risultato pari a 16,9 miliardi di euro una cifra pari all’1% del Pil nazionale;

che il costo sociale più elevato viene fatto registrare dagli incidenti che avvengono in ambito urbano attestandosi, sempre in riferimento al 2019, alla ragguardevole cifra di 10,5 miliardi di euro;

che nonostante si possa evidenziare, sempre in riferimento al 2019, una diminuzione della cifra totale degli incidenti stradali in Italia tale pari contrazione non può essere registrata per gli eventi avversi in ambito urbano per i quali si può notare un lieve incremento rispetto alla cifra registrata nel 2018;

che nonostante si possa notare una generale contrazione delle vittime da incidente stradale queste sono ancora troppe anche in ambito urbano, ben 1331 nel 2019;

che tra le cause di tale ancora troppo elevato numero di incidenti stradali anche in ambito urbano si possono registrare tutta una serie di comportamenti errati alla guida quali la distrazione, il mancato rispetto della precedenza e la velocità troppo elevata solo per citarne alcune;

che il coinvolgimento anche dei pedoni in tali eventi avversi sulla rete viaria urbana è ancora troppo elevato ed è indice oltre che di distrazione da parte di questi ultimi anche di tutta una serie di comportamenti scorretti a partire da quelli sopracitati, cosi come da una segnaletica orizzontale e verticale non sempre chiara e visibile;

che tutta questa serie di considerazioni determina la circostanza di non poter rendere ulteriormente procrastinabili azioni atte a consentire una più sicura ed efficiente circolazione veicolare e pedonale sull’intera rete urbana;

IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA:

a valutare la possibilità di prevedere la realizzazione di passaggi pedonali luminosi sull’intero territorio comunale come strumento idoneo a contribuire a garantire una maggiore sicurezza nella circolazione veicolare e pedonale;

a farsi carico di capire se per la realizzazione di tale segnaletica orizzontale luminosa siano previste risorse finanziarie in ambito europeo o regionale;

a valutare la possibilità di creare sinergie con i diversi territori regionali per far in modo che la realizzazione di tali opere e il conseguente loro contributo ad una maggiore sicurezza stradale diventino buona pratica per le diverse amministrazioni umbre”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information