TrasiMen(UNWEB) È stato presentato ufficialmente ieri in conferenza stampa il programma della due giorni di sport e solidarietà previsti per il weekend del 26 e 27 giugno nell'area del Lago Trasimeno. La prima edizione di TrasiMen è stata sposata dai tre Comuni che patrocinano l'iniziativa, quello di Tuoro sul Trasimeno, di Passignano sul Trasimeno e di Castiglione del Lago, sebbene sia emerso che anche altri Comuni del territorio hanno mostrato interesse ad essere coinvolti già dall'anno prossimo.

L'incontro si è tenuto a Tuoro alla presenza di rappresentanti delle tante realtà che hanno aderito alla proposta lanciata dai tre sportivi umbri, Mario Panichi, Massimiliano Sfondalmondo e Marco Fratini che uniranno le forze per realizzare qualcosa di davvero straordinario, ovvero correre, nuotare e pedalare per un giorno e una notte senza fermarsi. Ben 24 ore di sport senza interruzioni con la possibilità per tutti di partecipare e contribuire alla raccolta fondi che andrà in favore di AISM - Associazione Italiana Sclerosi Multipla: «Tuoro sul Trasimeno, il lago e la natura che ci circonda vi accoglie a braccia aperte - ha spiegato Maria Elena Minciaroni, Sindaca di Tuoro sul Trasimeno - La TrasiMen non è solo una manifestazione sportiva ma molto di più. Innanzitutto una sfida per noi amministratori. Insieme ai tanti soggetti coinvolti vogliamo ribadire come lo sport sia un elemento di condivisione e partecipazione. Portare a termine una gara è una sfida esattamente come quella nei confronti della vita: questo ci insegnano gli amici di AISM»

«La sfida è quella di fare il nostro sport per ventiquattro ore consecutive - ha sottolineato il nuotatore perugino Marco Fratini, ideatore di TrasiMen - per dimostrare alle persone che si possono vincere anche sfide che sembrano impossibili. Seppur difficili e sofferte sono possibili, questo è anche quello che ci accomuna ad AISM». Per Mario Panichi, campione del mondo di ciclismo master, è stato «un grande piacere condividere con Marco l'evento organizzato al Lago l'anno scorso e quando mi ha coinvolto in questa nuova avventura non ho potuto dire di no: è una vera sfida della durata di 24 ore ma farlo per AISM ti dà una marcia in più». Per Vladimiro Volpi dell'Associazione Sempresuipedali «la sfida sarà anche riuscire ad accompagnare Mario per provare l'emozione di affiancare un atleta che fa un percorso di ventiquattro ore. Del resto lo spirito dell'evento è la condivisione». L'ultra-maratoneta Massimiliano Sfondalmondo ha spiegato che «ventiquattro ore di corsa sono lunghe ma appena Marco mi ha sottoposto questa idea ho accettato volentieri, anche per la causa che andremo a sposare. So che significa soffrire quando si corre: la bellezza sarà farlo per AISM e potremo anche goderci il Lago di notte, che sarà sicuramente affascinante». Anita Rondoni, Consigliera Nazionale e Provinciale AISM, ha confermato che sono «inclusione, partecipazione e famiglia i temi che tutti noi condividiamo. La famiglia di TrasiMen si sta allargando velocemente. Vogliamo fare in modo che si conosca AISM che le persone sappiano che ci siamo e che sosteniamo tutti dal momento della diagnosi, in poi. Siamo pronti a far crescere sempre più questa rete che è TrasiMen nel nome della solidarietà per dimostrare che lo sport è per tutti, anche per chi è affetto da sclerosi multipla. La mia sfida quest'anno è far sottoscrivere la 'Carta dei Diritti' a tutti i Comuni dell'Umbria: non siamo "malati" ma persone con sclerosi multipla, vogliamo vivere e vogliamo ci vengano dati dignità e rispetto».

L'organizzazione di TrasiMen è affidata all'esperienza del Csi Perugia, rappresentato ieri in conferenza dal consigliere provinciale Alessandro Rossi: «Abbiamo avuto una prima esperienza con AISM e Marco Fratini: lì è iniziata un'amicizia, uno starci vicino. Nel DNA del Centro Sportivo Italiano c'è da sempre la promozione dello sport soprattutto per i giovani, per i più piccoli in particolare dopo questo periodo di restrizioni in cui hanno subito molto. È sicuramente affascinante il luogo e riuscire ad arrivare ai più giovani in questo contesto è ancora più bello. Porteremo attività come il biliardino umano, mini volley, gimkana e altri spazi gioco con i nostri animatori presenti nel parco e che accoglieranno chiunque voglia avvicinarsi a queste discipline. Solidarietà e sport sono un binomio vincente: lo sport facilita l'interesse e la partecipazione e ci auspichiamo ci sarà una continuità all'evento anche in altre zone». Nel suo intervento la vice Sindaca e Assessore allo sport di Castiglione del Lago Andrea Sacco ha ribadito come sia «un onore per Castiglione del Lago essere coinvolti in questa manifestazione che ha in sé due aspetti a cui siamo particolarmente sensibili: lo sport ed il sociale. Siamo felici di poter ampliare l'offerta di questi due giorni così importanti e siamo onorati di partecipare». Per Thomas Fabilli, vice Sindaco Tuoro, «TrasiMen è pronta per essere vissuta. Grazie alle tante associazioni del territorio che accompagnano e rendono possibile l'evento, tra cui Pro Loco di Tuoro e di Isola Maggiore, Tuoro Beach e Lorenzo Fandini comandante del corpo dei vigili urbani». «Sposiamo appieno le parole della presidente AISM - ha dichiarato l'assessore ai Servizi sociali di Tuoro sul Trasimeno Pietro Renzoni - è necessario che mente e cuore vadano insieme, siamo qui perché si realizzi tutto ciò»; l'assessore ai Lavori pubblici di Tuoro Nevio Tattanelli ha chiarito di essere «orgoglioso di poter lavorare alla riuscita della manifestazione. Lo sport e la solidarietà insieme sono vincenti, con il coinvolgimento delle famiglie e dei giovani». Presenti in conferenza stampa anche rappresentanti di Avis Tuoro, Misericordia Tuoro e Cover, che vedranno decine di loro volontari impegnati durante la manifestazione affinché tutto si svolga nella massima sicurezza nonché offrendo un prezioso supporto per le attività di sensibilizzazione e raccolta fondi che verranno messe in atto.

Oltre ai percorsi da fare in bicicletta a fianco del già campione di ciclismo Mario Panichi, quelli studiati per correre insieme all'ultra-maratoneta Massimiliano Sfondalmondo e le suggestive tratte da nuotare nelle acque del Trasimeno seguendo il ritmo di Marco Fratini, saranno moltissime le attività proposte: calciobalilla umano, nordic walking, minivolley, beach volley, sup, soft-air, giri in catamarano, postural training e tanto altro. Tra i partner che renderanno possibile TrasiMen ci sono lo staff di Umbria Crossing, Mamo&Lena, Matè, Iktome e ToyMotor Perugia. Appuntamento sabato 26 alle 16.00 a Tuoro Beach, dove i tre campioni daranno il via alla loro sfida; l'arrivo è previsto esattamente 24 ore dopo nello stesso luogo. Il programma dettagliato è disponibile sulla pagina Facebook ufficiale dell'evento. La manifestazione si svolgerà nel pieno rispetto delle normative in materia di prevenzione dal Covid.

Trasimen i protagonisti della maratona per AISM


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information