Area4 Aretè presentazione sinergia(UNWEB) BASTIA UMBRA – Sabato 3 luglio è stato presentato ufficialmente un progetto che si caratterizza fin dai suoi primi passi come una innovativa avventura nel panorama sportivo umbro.

La Società Polisportiva Aretè - che vede alla presidenza Massimiliano Piselli e al Consiglio direttivo Diego Del Bianco (direttore tecnico), Michele Cipiciani (biologo nutrizionista), l'olimpionica australiana e primatista mondiale Patricia Mary Stanton (capo allenatore) e Sergio Rufinelli - ha ufficializzato la partnership con la palestra di Bastia Umbra Area4, diretta da Barbara Carli, intervenuta anche nella sua veste di delegata regionale di ANIF Eurowellness (Associazione Nazionale Impianti Sport e Fitness).

"Ci siamo conosciuti ma subito riconosciuti in questo progetto visionario" ha subito commentato Barbara Carli di Area4 per poi aggiungere: "Ogni atleta necessita di una preparazione specifica e personalizzata per migliorare e potenziare la propria performance, che non può prescindere però da un benessere globale psico-fisico. Questo periodo ci ha insegnato che dobbiamo investire nel benessere e nello sport". Obiettivo, quindi, è quello di "cambiare il modo di vedere lo sport, preparando anche alla vita". Non a caso 'Preparation for life' è lo slogan che sintetizza, ispira e illumina tutto questo percorso.

Per l'occasione è stata presentata anche la Società Polisportiva Aretè. La nuova compagine, che per adesso si occuperà prevalentemente di nuoto, nuoto sincronizzato e pallamano (a Santa Maria degli Angeli, Bastia Umbra e non solo), ha illustrato alla stampa e agli amministratori locali i futuri progetti dedicati allo sport e all'agonismo, intesi come sano stile di vita e crescita personale.

"Questo è un esempio bello e spontaneo di collaborazione e sinergia, oggi sempre più fondamentale" ha ribadito anche Massimiliano Piselli di Aretè: "Le figure professionali che crescono insieme all'atleta sono importanti. Affidare anche il bambino a più figure professionali per sostenerlo nella vita e non solo nello sport. Le società sportive rappresentano un luogo di formazione sportiva, sociale e culturale, sono un ecosistema per creare il futuro degli sportivi che sono atleti ma anche persone. Ed in questa strategia Area4 sarà il perno centrale, il luogo dove porteremo tutti gli atleti per i test di screening".

La presentazione della collaborazione, con la moderazione del giornalista Massimo Spadoni, è avvenuta nella sede di Area4 e ha visto la partecipazione degli assessori comunali allo sport di Assisi e Bastia Umbra, rispettivamente Veronica Cavallucci e Filiberto Franchi. Entrambi hanno applaudito all'iniziativa, molto importante e di stimolo per il territorio. "Sinergie come queste sono la strada da percorrere" ha detto Franchi. La direzione "è quella giusta" anche per l'assessore Cavallucci: "Lo sport sa superare come in questo caso i confini territoriali e la sua forza sta proprio in questo. Siamo orgogliosi della nascita di questa collaborazione che punta al benessere psicofisico".

In video collegamento è intervenuto anche Marco Lancissi, responsabile per la preparazione atletica della nazionale azzurra di nuoto (in partenza per Tokio, per i Giochi Olimpici).

Erano presenti, per Aretè, anche l'osteopata Giulia Valentini, il direttore tecnico della divisione pallamano Marco Contini, i preparatori atletici del nuoto Matteo Bolletta e Michele Carletti, l'allenatrice di nuoto sincronizzato Adria Gonzales.

Barbara Carli, come delegata regionale di ANIF, in conclusione ha aggiunto: "Invitiamo gli amanti dello sport e dell'associazionismo a prendere spunto da questa iniziativa. Una spinta forte alla cultura dello sport che vogliamo si ampli più possibile. Speriamo di essere così pionieri e allo stesso tempo testimoni di altre iniziative analoghe".


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information