Mister Seghetta(UNWEB) ORVIETO - Con le due prime squadre maschili dell’Orvieto Fc che si preparano ad un fine settimana, duro, con la formazione del futsal che esordirà tra le mura amiche dell’Oasi dei Discepoli affrontando la Cts Grafica (un’altra delle favorite alla vittoria finale, oltre alla Gadtch affrontata sabato scorso) sabato alle 15.30, mentre il calcio a 11 sarà di scena domenica in casa del Real Avigliano (ore 15.00), i riflettori devono, necessariamente, spostarsi anche sul settore giovanile agonistico, un settore dell’Orvieto FC che conta ben 5 squadre in tutte le categorie previste dalla Figc Umbria.

“E’ il primo anno che ci troviamo ad affrontare tutte le categorie - ammette Egisto Seghetta, responsabile del settore giovanile agonistico della società - abbiamo l’Under 19 e l’Under 15 che affronteranno il regionale A2, gli Under 17 nel provinciale, mentre Under 16 e Under 14 disputeranno il campionato regionale. Anche se è giusto ricordare che nella passata stagione avevamo programmato lo stesso numero di squadre, salvo poi vedere, purtroppo, i campionati annullati per i motivi che tutti sappiamo”.

Un bel numero di squadre, con un altrettanto cospicuo numero di giocatori, dirigenti e staff, il tutto teso alla crescita sportiva e umana dei ragazzi. Una crescita che passa inevitabilmente dai campionati, alcuni dei quali sono già iniziati…

“L’Under 19 ha già disputato due turni, conquistando quattro punti, loro sono una squadra collaudata, si tratta dell’ex gruppo dei nostri Allievi che in questa stagione sta cercando di migliorarsi ulteriormente. Gli allenatori stanno facendo un lavoro importante individuale e collettivo poiché questi giovani dovranno, e già lo fanno in parte, essere un bacino per la prima squadra. A dimostrazione di ciò ci sono 4-5 elementi che hanno già messo insieme un buon minutaggio tra Coppa e campionato di Prima categoria. Intanto siamo ancora in attesa di iniziare con il provinciale Under 17, l’unica categoria dove ci manca l’A2 in cui speriamo di approdare il prima possibile, quello che vogliamo, però,  in questo campionato è essere protagonisti. Anche l’Under 16 sono sicuro che farà un gran torneo, loro sono un bacino di pesca per l’Under 17 e senza dubbio è una delle squadre migliori del nostro settore giovanile agonistico, visto anche il loro trascorso come gruppo”.

Anche il campionato dei Giovanissimi, Under 15, è iniziato ma l’Orvieto FC non è sceso in campo…

“Abbiamo rimandato la gara su richiesta della Bosico, e i ragazzi non vedono l’ora di scendere in campo, mister Viviani sta lavorando su un gruppo di ragazzi in cui sono stati innestati 6-7 elementi, e sabato esordiranno sul campo della Fulginium. L’ultima squadra, forse, è quella un po’ più penalizzata, ovvero gli Under 14, loro si sono trovati a stare fermi due anni e a passare dal campo a 5 direttamente all’11, senza passare per lo step del giocare a 9. Qui i nostri allenatori, molto esperti e preparati, faranno particolare attenzione, in quanto i ragazzi dovranno crescere sia a livello individuale che come gruppo, sia tatticamente e tecnicamente, che umanamente, ma sono estremamente motivati e sono convinto che si toglieranno delle belle soddisfazioni”.

Un gruppo così folto di ragazzi richiede uno staff importante…

“Abbiamo la fortuna di avere degli allenatori molto preparati, e di avere uno staff composto da 2-3 persone per squadra, inoltre la società ci ha supportato permettendo ad ogni gruppo di effettuare tre allenamenti, ed inoltre i ragazzi sono seguiti bene dal punto di vista organizzativo e questo porterà ad una maggiore crescita individuale e collettiva”.

Ma con Egisto Seghetta è impossibile non parlare delle prime squadre, calcio a 5 e calcio a 11…

“Per quanto riguarda il futsal, i ragazzi hanno meritato il passaggio in Coppa, e a Perugia so che abbiamo retto il campo contro una delle favorite alla vittoria. La nostra è forse la squadra con la media età più giovane di tutto il campionato C1, e il ritorno di Ciambottini ci darà l’esperienza in più sul campo, questo è un gruppo che va incoraggiato a migliorarsi e a crescere. Se, invece, dobbiamo parlare di obiettivi, il nostro è sempre quello di fare un buon campionato, che significa dare continuità al futsal orvietano, soprattutto in virtù del fatto che l’80% dei ragazzi della squadra viene dalla nostra ‘cantera’, e vederli con la casacca della prima squadra testimonia la bontà del lavoro svolto nel settore giovanile in questi anni”.

Chiudiamo parlando del calcio a 11…

“In questo caso stiamo partendo da un anno zero, molti giocatori si sono aggiunti quest’anno e il mister è arrivato un po’ all’ultimo tuffo. Ma vedo molto entusiasmo, mister Perotti è molto dedito al lavoro sul campo e si vede che è seguito da uno staff molto organizzato. E’ bello vedere una squadra che vuole riemergere, anche dal punto di vista dell’atteggiamento e della personalità, c’è la voglia di ricostruire un ambiente che si era un po’ sfaldato e che ora grazie al lavoro congiunto di mister, staff, direttore sportivo e società si sta rinsaldando. Abbiamo una rosa competitiva, ma con moltissimi elementi nuovi, ed è normale all’inizio avere qualche problema. La squadra però ha già dimostrato di valere, conquistando anche il passaggio del turno in Coppa”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information