Narrazioni 2022 Luca Bianchini 1Sabato 7 maggio a Palazzo della Corgna arriva il popolare scrittore e conduttore radiofonico che per la prima volta si è cimentato con il giallo

(UNWEB) Castiglione del Lago,   – Luca Bianchini è un popolare scrittore e conduttore radiofonico torinese che ha scritto una dozzina di libri di ottimo successo da cui sono stati tratti anche tre film. La sua ultima opera, appena pubblicata, si intitola "Le mogli hanno sempre ragione", edito da Mondadori: sabato 7 maggio Bianchini torna a Castiglione del Lago per presentare il romanzo a "Narrazioni: storie, racconti, scritture" la rassegna dedicata ai libri lanciata con successo lo scorso anno dal Comune di Castiglione del Lago in collaborazione con Libri Parlanti Books & Coffee, la Biblioteca Comunale e Lagodarte Impresa Sociale. L'Amministrazione comunale castiglionese ha deciso di puntare forte sull'evento: infatti nel 2022 gli appuntamenti di "Narrazioni" si estendono per tutto l'anno, da febbraio a novembre, a Palazzo della Corgna, nel periodo primaverile e autunnale e poi, in estate, alla Rocca Medievale nel suggestivo scenario del Giardino del Pomarancio.
L'incontro con Luca Bianchini, nello scenario "primaverile" della Sala del Teatro di Palazzo della Corgna, inizierà alle ore 18, ingresso gratuito.
Questa volta Luca Bianchini si cimenta, per la prima volta, in un genere mai affrontato: il giallo. Ma lo fa divertendo e sorprendendo i lettori: una storia ambientata sempre a Polignano e con i personaggi tanto amati di "Io che amo solo te", suo grande successo. «Tra il profumo del mare, viste mozzafiato e parmigiana di melanzane, a Polignano saranno tutti concentrati a risolvere un misterioso omicidio».
A Polignano l'estate inizia ufficialmente a metà giugno con le celebrazioni di San Vito, il santo patrono con la processione in mare e tre giorni di festa, preghiere, bancarelle e concerti in piazza. Per l'occasione, la famiglia allargata degli Scagliusi decide di festeggiare il compleanno della piccola Gaia con una "festa nella festa", durante la quale Matilde può finalmente inaugurare e soprattutto mostrare la sua nuova masseria insieme al suo amore Pasqualino. Non mancano don Mimì e Ninella, Chiara e Damiano e tutti i protagonisti di "Io che amo solo te". E non mancano neppure i manicaretti peruviani di Adoraciòn, la tata tuttofare agli ordini della "signora Matilde", preoccupata soprattutto della riuscita dei suoi fuochi d'artificio organizzati per la nipotina.
Ma le cose non vanne come lei vorrebbe, i fuochi ritardano, salta la corrente e gli ospiti si disperdono. Quando lo spettacolo ha finalmente inizio, tutti accorrono in terrazza per vederli e criticarli. A quel punto Adoraciòn dovrebbe presentarsi a sorpresa con la torta per la bambina, ma nessuno la vede arrivare: poco dopo viene trovata senza vita nel "salottino degli angeli" della masseria. E si capisce subito che non si tratta di una morte accidentale. Chi può essere stato? Nel pieno della notte di San Vito, il maresciallo si troverà ad affrontare un po' controvoglia la sua prima vera indagine.
Ad aiutarlo nell'impresa ci penseranno la brigadiera Agata De Razza, salentina dai capelli ricci e dalla polemica facile, e l'appuntato Perrucci, il carabiniere più sexy del barese, oltre naturalmente al suo fiuto, a quello del suo cane Brinkley e ai consigli disinteressati della moglie. Per tutti gli abitanti della zona sarà il giallo dell'estate.
Tra canzoni stonate, melanzane alla parmigiana, segreti inconfessabili e voci di paese in cui tutti parlano e nessuno dice, Luca Bianchini scrive una commedia esilarante e ci fa vivere nella sua amata Polignano una nuova avventura ricca di colpi di scena, in cui tutte le tessere del mosaico si mettono lentamente a posto per rivelare una sorprendente verità.


stampaitalia 300x250