incontro TodiUn incontro per illustrare alle imprese agroalimentari, le potenzialità di un'iniziativa che mira alla competitività del territorio

(UNWEB) "Nuovo Distretto del Cibo: un'opportunità per Todi": questo il titolo dell'incontro, con la presenza di oltre 50 imprenditori del settore agricolo e agroalimentare, promosso da Coldiretti Umbria in collaborazione con il Comune di Todi e il GAL Trasimeno - Orvietano, in vista dell'imminente uscita del nuovo bando del Ministero dell'Agricoltura per il finanziamento dei contratti dei Distretti del Cibo. L'obiettivo - informa Coldiretti - è stato quello di illustrare le importanti opportunità legate all'adesione al Distretto, per promuovere la crescita e il rilancio di filiere e territori anche attraverso l'integrazione delle attività agricole, la qualità e sicurezza delle produzioni locali.

Un'iniziativa importante - ha ricordato Mario Rossi Direttore regionale Coldiretti - specie in questa difficile congiuntura economica, in cui oltre a risposte immediate alle imprese, serve mettere in campo pure progettualità più ampie per un'animazione delle nostre aree da rendere più competitive. I distretti del cibo - afferma Rossi - sono uno strumento utile all'integrazione delle varie attività, valorizzando i diversi "saperi" in grado di potenziare le peculiarità locali, a partire proprio dal cibo come strumento fondamentale capace di creare un nuovo sviluppo e di incrementare la crescita dell'intero territorio regionale.
Gran parte dei centri dell'Umbria grazie alle ricchezze culturali, alla bellezza dei paesaggi e alla qualità delle eccellenze agricole - aggiunge Rossi - sono vocati anche verso un'importante attività turistica, che fa leva sulla capacità di mantenere inalterate le tradizioni, tramite pure l'autenticità del cibo, nelle varie declinazioni delle filiere agroalimentari. Tutti aspetti e obiettivi decisivi - precisa Rossi - per il miglioramento dei paesaggi urbani e rurali e per la qualità della vita delle nostre comunità. Senza dimenticare - conclude Rossi - la rinnovata strategicità che il cibo e l'agricoltura sono tornate ad avere specie negli ultimi anni di grandi difficoltà socio-economiche.

All'incontro, cui hanno apportato un prezioso contributo anche il Sindaco di Todi Antonino Ruggiano, Francesca Caproni, Direttore Gal Trasimeno - Orvietano e Coordinatore Distretto del Cibo e Gionni Moscetti, Presidente Gal Trasimeno - Orvietano e Presidente Distretto del Cibo, pure l'intervento di Gianluca Giovagnini, Responsabile Area Economica e Filiere Coldiretti Umbria.

Nel ricordare l'importanza di sfruttare al meglio risorse comunitarie e nazionali e l'impegno di Coldiretti a sostenere il Distretto e le sue attività progettuali, Giovagnini ha ribadito la necessità di una maggiore aggregazione delle imprese agroalimentari, per rispondere in maniera più puntuale alle richieste dei mercati. Aziende che - ha concluso - sono chiamate quindi, quanto più possibile, a fare rete tra di loro, con l'obiettivo più ampio di promuovere l'intero territorio rendendolo maggiormente attrattivo.


stampaitalia 300x250