Turismo Todi 280120166.350 visitatori in più rispetto al 2014. A dicembre +17% negli arrivi e nelle presenze. Nel 2016 il nuovo Ufficio di Informazioni Turistiche

(ASI) Todi conferma il suo appeal turistico e la sua vocazione di polo attrattivo del comprensorio della Media Valle del Tevere, che nel 2015 ha fatto registrare un aumento sia negli arrivi (+9%) che nelle presenze (+1,25%) rispetto all’anno precedente. Significativo l’incremento (+24,5%) dei visitatori stranieri alla voce arrivi, passati complessivamente dai 101.977 del 2014 ai 111.229 del 2015.

Positivo il 2015 anche per la Città di Todi, che segna un aumento dell’8,5% negli arrivi rispetto al 2014, passati dai 74.284 del periodo gennaio-dicembre 2014 agli 80.634 dell’anno appena terminato, con un incremento in termini assoluti di 6.350 visitatori. Molto buono l’andamento dei flussi turistici a dicembre 2015, con una crescita del 17% sia negli arrivi che nelle presenze rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

I dati turistici definitivi del 2015 sono stati presentati dal Sindaco di Todi Carlo Rossini e dalla responsabile del Servizio Turismo della Regione Umbria Antonella Tiranti nell’incontro svoltosi giovedì 28 gennaio nella Sala del Consiglio comunale di Todi.

“Il tuderte – ha sottolineato il Sindaco di Todi Carlo Rossini – continua a crescere affermandosi come uno dei comprensori della regione più ricchi di opportunità e potenzialità e meta turistica privilegiata da migliaia di visitatori ogni anno. I dati dell’ultimo periodo indicano il trend di crescita in atto a Todi: basti pensare che nel 2009 le presenze erano 97.000, mentre nel 2015 sono oltre 150.000. Questo significa che ci sono buone prospettive serie per il settore. Da parte nostra – ha continuato il Sindaco – stiamo lavorando sul fronte della qualificazione dell’offerta, del potenziamento dei servizi di accoglienza e del circuito museale. A breve partirà la gara per la ristrutturazione del sistema di informazioni turistiche del Comune di Todi. Tutto lo spazio dei Portici comunali sarà destinato al nuovo IAT con un investimento di circa 190mila euro, un intervento possibile grazie al sostegno della Regione Umbria”.

Nel suo intervento, la dott.ssa Antonella Tiranti ha sottolineato il buon andamento del turismo in Umbria, soprattutto nel mese di dicembre, ed ha illustrato le strategie di promozione e di comunicazione della Regione tese al rafforzamento del “brand” Umbria, inteso come sintesi delle peculiarità ed eccellenze dei suoi territori, attraverso una più stretta integrazione tra accoglienza, attività promozionali e di commercializzazione delle risorse e delle eccellenze regionali.

Al termine della presentazione dei dati turistici, è stato proiettato il film-documentario “Zu Tisch in Umbrien” (“A tavola in Umbria”) prodotto dal canale culturale europeo di servizio pubblico “Arte TV”. Il film, firmato da Cristina Ricci e Stefan Pannen, che promuove l’Umbria partendo da Todi e dal suo Istituto Agrario, è inserito nella serie “Les cuisines des terroirs”, format che vanta oltre 200 puntate mandate in onda negli ultimi 15 anni. Il tema centrale è legato alle tradizioni eno-gastronomiche locali, dalle quali si spazia alle bellezze del territorio regionale. Presenti alla proiezione del video il Preside del Ciuffelli-Einaudi Marcello Rinaldi e gli studenti degli indirizzi Agrario e Turismo.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information