minimetro2he3(ASI) Lettere in redazione. Un deciso e netto cambio di passo rispetto al passato per invertire la rotta nella gestione dei conti del Minimetrò.
Questo è quello che chiede il gruppo di Fratelli d'Italia al Comune di Perugia,per bocca del consigliere Clara Pastorelli. Primo. L'efficientamento dei costi del sistema di mobilità alternativa del capoluogo umbro mediante lo sviluppo di sistemi di energie alternative per abbattere le spese.


Seconda urgenza, rinegoziare la contribuzione del fondo regionale dei trasporti, perché Perugia da sola non può farsi carico di una quota importante di utenza regionale sproporzionata rispetto al contributo erogato.
"Come emerso nelle sedute della Commissione per la Revisione della spesa" spiega Pastorelli "la quota annuale a carico del Comune, tra mutui e spese correnti è di quasi otto milioni di euro, cifra enorme per il nostro bilancio, già provato dalla cattiva gestione della passata amministrazione e non supportato da una sufficiente erogazione dei contributi del Fondo Regionale dei Trasporti da parte della Regione".

"Ci sono precise responsabilità, politiche e di gestione amministrativa, e di questo chiederemo presto il conto ai soggetti deputati; ora" continua il consigliere" bisogna intervenire urgentemente con misure che quantomeno incentivino e rendano più concorrenziale l'utilizzo del Minimetrò, che finora si sta rivelando solo una cattedrale nel deserto"
Tre. Rivisitazione dei titoli di viaggio e dallo sviluppo del fotovoltaico nelle stazioni di sosta."

"E' necessario che la Giunta Comunale metta la Regione Umbria ed i vertici di Minimetrò spa di fronte ai propri obblighi, istituendo un tavolo di confronto che serva a tirare le somme ed effettuare scelte coraggiose, ribadendo che tra il mantenimento di navette futuriste e la garanzia dei servizi ai cittadini, noi scegliamo senza esitazione questi ultimi."

Perugia 8 Febbraio 2015
Il consigliere di Fratelli d'Italia-An
Clara Pastorelli


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information