274671962 3212454408991575 8159908345471953043 n(UNWEB) “La promozione del turismo accessibile nel nostro territorio contribuirà al rilancio dell’economia regionale e allo sviluppo di una società inclusiva. L’approvazione della mia mozione è un segnale forte rispetto all’Umbria che vogliamo costruire”. È quanto dichiara il consigliere regionale Daniele Carissimi (Lega) esprimendo “soddisfazione” per il voto favorevole unanime dell’Assemblea legislativa al provvedimento da lui proposto “sulla promozione e sostegno dei Comuni nella realizzazione di iniziative di turismo accessibile e nell’adesione al progetto Bandiera Lilla”.

“Le persone con disabilità – spiega Carissimi – hanno il diritto di godere delle vacanze e del tempo libero in modo appagante, senza ostacoli né difficoltà, in condizioni di autonomia, sicurezza e comfort. Con questa mozione chiedo alla Giunta di impegnarsi a sensibilizzare, promuovere e sostenere i nostri comuni, con speciale riguardo a quelli che rappresentano mete turistiche di particolare interesse, nell’avvio di iniziative e progetti di turismo accessibile”.

“Abbattere le barriere architettoniche - prosegue Carissimi - è necessario ma non sufficiente a garantire una piena accessibilità. La mozione impegna la Giunta ad un cambio di prospettiva nella tutela dei diritti delle persone con disabilità, perché si comprenda che i ‘bisogni speciali’ del turista includono non solo le esigenze legate a limitazioni motorie, ma anche le esigenze connesse a limitazioni sensoriali, alimentari, legate a patologie temporanee o croniche o, ancora, connesse a condizioni fisiche e di salute. Il concetto di accessibilità non riguarda solo le infrastrutture ma deve essere esteso anche i servizi offerti ai turisti in termini di accessibilità alle informazioni e comunicazione, qualità dell’accoglienza, erogazione dei servizi, formazione degli operatori del settore turistico. Alcune Regioni italiane come l’Abruzzo, la Puglia e il Molise si sono mosse in questa direzione sostenendo progetti volti a coniugare il sostegno e la promozione sociale con il marketing turistico, tra i quali il Progetto Bandiera Lilla, nato in Liguria nel 2012 con l’obiettivo di favorire il turismo da parte di persone con disabilità, attraverso l’assegnazione di un riconoscimento ai Comuni che hanno una attenzione superiore alla media per il turismo accessibile”.

“In Italia oggi i Comuni Lilla sono in totale 32, ma tra questi - conclude De Luca - non è presente alcun comune umbro. Con l’approvazione della mia mozione, la Giunta si impegna anche a incentivare la candidatura delle nostre località più attrattive a essere incluse nella rete dei comuni Bandiera Lilla, con ricadute positive dal punto di vista sociale, economico e di rilancio dell’immagine turistica dell’Umbria così da trasformare, per gli operatori turistici, il turismo accessibile da onere ad opportunità”.


stampaitalia 300x250