Alvini0611211(UNWEB) “La vittoria del Como, una delle squadre più forti affrontate finora, è meritata però secondo me il divario è troppo ampio. Ora c’è da riprendere a lavorare subito”. È comprensibilmente amareggiato Massimiliano Alvini, tecnico del Perugia, al termine della partita persa dai suoi ragazzi a Como per 4-1.

Sul terribile primo tempo disputato dai grifoni, Alvini ritiene che dopo il rigore assegnato al VAR, da cui è scaturito il raddoppio dei lariani, la squadra si sia “smarrita”. Il tecnico non ha voluto cercare alibi nell’assenza di Angella in difesa perché “chi è sceso in campo meritava di giocare”. L’allenatore invita comunque a guardare con realismo al campionato del Perugia: “Prima di oggi, il cammino della squadra era stato positivo. Non voglio che questa sconfitta macchi quello che abbiamo fatto fino ad oggi. Ci sono stati degli errori ma vogliamo ripartire. Abbiamo perso solo tre volte, non vedo una discontinuità che semmai c’è stata in casa. Le vittorie col Brescia e con la SPAL possono aver fatto pensare ad altre cose, ma noi dobbiamo salvarci. Ora abbiamo due settimane per lavorare e prepararci alla prossima gara”.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information