SN2A0463(UNWEB) ASSISI – Il Cartellone Teatrale 2019/20 del Piccolo Teatro degli Instabili – annuncia la Direttrice Artistica Fulvia Angeletti - è idealmente dedicato a Pier Paolo Pasolini, “il Poeta intorno al quale il nostro Teatro ha incentrato questa estate un progetto che ha coinvolto tantissimi Attori e allievi attori che hanno gravitato in questo luogo speciale.” Il titolo di questa Stagione è infatti “Il sogno di una cosa”, come il romanzo d’esordio di Pasolini. Ed è appunto “una cosa” che i protagonisti del libro inseguono continuamente, non come un orizzonte lontano, una rivoluzione da fare chissà quando, ma nella semplice bellezza di ogni giorno e di ogni piccolo gesto. Perché in fondo il Teatro stesso è proprio “il sogno di una cosa”, il sogno di una famiglia e di una comunità da tenere sempre vivo.

IL FLORINDO INNAMORATO(UNWEB) Panicale. Da Venerdì 8 novembre, èì possibile rinnovare gli abbonamenti per la Stagione di Prosa del Teatro Caporali di Panicale.
Il nuovo Assessore alla Cultura del Comune di Panicale, Anna Buso, in una nota dichiara: “In primis sento di rivolgere il mio ringraziamento al Teatro Stabile dell’Umbria, grazie al quale abbiamo la possibilità di ospitare importanti interpreti a livello nazionale e internazionale. Il cartellone proposto è diversificato in modo da tener conto di vari tipi di pubblico: dai bambini, alle famiglie, a chi solitamente è assiduo frequentatore oppure a chi non lo è.

prima morlacchi di Karen Righi3(UNWEB) Perugia.  Con lo spettacolo Si nota all’Imbrunire con Silvio Orlando si è aperta ieri sera la Stagione 2019/2020 del Teatro Morlacchi, alla presenza del Sindaco di Perugia Andrea Romizi, di Brunello e Federica Cucinelli, del direttore del Teatro Stabile dell’Umbria Nino Marino e del direttore del Teatro Morlacchi Aldo Lorenzi.

Michele Placido(UNWEB) Città di Castello. E’ affidata alla straordinaria capacità attoriale di Michele Placido l’apertura della Stagione di Prosa 2019/2020 del Teatro degli Illuminati di Città di Castello.
Domenica 27 ottobre, alle 17, il noto artista, insieme a un trio d’eccezione formato dal chitarrista e compositore Andrea Vettoretti, il clarinettista Fabio Battistelli e la violoncellista Riviera Lazeri, darà voce e suoni al capolavoro di Luigi Pirandello, L’UOMO DAL FIORE IN BOCCA.

lanima buonaR Luigi Cerati 006 2(UNWEB) Spoleto. Inaugurazione di Stagione da non perdere, domenica 27 ottobre, alle 17, al Teatro Nuovo Giancarlo Menotti di Spoleto con la Prima nazionale de L’ANIMA BUONA DI SEZUAN di Bertolt Brecht, diretto e interpretato da Monica Guerritore, nel cast anche Matteo Cirillo, Alessandro Di Somma, Vincenzo Gambino, Nicolò Giacalone, Francesco Godina, Diego Migeni e Lucilla Mininno.

Tal Groethuysen foto 1(UNWEB) Perugia. Domenica 20 ottobre 2019 alle ore 20:30 nella Basilica di San Pietro di Perugia si terrà l’inaugurazione congiunta della Stagione musicale 2019-2020 degli «Amici della Musica» di Perugia e della Fondazione «Brunello e Federica Cucinelli», con il concerto di una gloriosa orchestra austriaca, la CAMERATA SALZBURG, che, insieme al duo pianistico Yaara Tal – Andreas Groethuysen, eseguirà un celebre capolavoro mozartiano, il Concerto in mi bemolle maggiore per due pianoforti e orchestra K. 365. Nella stessa serata il duo Tal-Groethuysen ci guiderà alla scoperta di luoghi inesplorati del repertorio con l’esecuzione del sorprendente Concerto in do maggiore per pianoforte a quattro mani e orchestra op. 135 di Carl Czerny, una “Prima” per la città di Perugia, dopo quasi due secoli dalla sua composizione.

credits Luca Giabardo(UNWEB) Al teatro Secci di Terni, sabato 19 ottobre, alle ore 21 e al Teatro Manini di Narni, domenica 20 ottobre, alle ore 17, appuntamento in scena con #oggièilmiogiorno di Silvia Gribaudi e Matteo Maffesanti. Protagoniste Silvia Gribaudi e i gruppi di partecipanti al workshop Over 60 curato dalla coreografa e danzatrice, avviato durante un laboratorio nelle città di Terni e Narni.

20191010 100151(UNWEB) Perugia. Continua fino a sabato 19 ottobre al Museo archeologico nazionale dell’Umbria ‘Cartes Mémoire’, mostra di arte visuale curata da Gaia Toschi all’interno di Open Art Week e appositamente concepita dalla tunisina Farah Khelil con interventi ispirati alla rappresentazione di monumenti presenti in diversi siti archeologici e il ricorso a diapositive, fotografie, cartoline postali, libri, oggetti disparati.

Tv ASI

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information