GianniFabi(UNWEB) Gianni Fabi lo abbiamo conosciuto bene negli ultimi anni della sua attività, in particolare come cronista sportivo del Messaggero al seguito del Perugia. Prima di conoscerlo personalmente, lo avevamo  letto per anni sui quotidiani locali per cui scrisse. Di lui ricordiamo il rigore professionale, la puntualità da cronista  formatosi sul campo, sempre attento alla sostanza delle notizie, ma senza mai trascurare il dettaglio; rispettoso del lettore perché mai dimentico che il ruolo del giornalista è essenzialmente quello di aiutare a capire i fatti. 

Ceccarini(UNWEB) Perugia. Per la sua tesi di laurea ha lavorato a stretto contatto con il Perugia Calcio e con gli uffici comunali dell’assessorato allo Sport, Federico Ceccarini, e l’ha discussa online nei giorni scorsi alla presenza, tra gli altri, dell’assessore allo Sport Clara Pastorelli.

JANNN 01pp- Ventisette anni nativo di Tubingen, Zimmermann va a completare il reparto dei palleggiatori con l’altro nuovo acquisto Travica. “Penso che la Superlega Italiana sia il miglior campionato del mondo. Per me era un sogno poter giocare un giorno in Italia e sono davvero felice di poter ora far parte di una grande squadra e di poter giocare davanti ad un grande pubblico come quello di Perugia” -

sharonep Ventidue anni ancora da compiere, potenza devastante in attacco, una stagione con i fiocchi a Ravenna e già in pianta stabile nella nazionale canadese a fianco dell’ex Block Devils Hoag. Questo l’identikit del nuovo posto due bianconero che va a completare con il confermatissimo Atanasijevic un reparto, quello degli opposti, di qualità altissima. “Sono ansioso di iniziare la mia prossima nuova avventura. Non vedo l'ora di lavorare con una squadra così grande, con un allenatore come Heynen e piena di giocatori fortissimi” -

solè 1– Il posto tre argentino classe ’91 approda in bianconero e va a rinfoltire il reparto dei centrali con i confermati Russo e Ricci. 202 cm, una carriera importante alle spalle sia nei club che nella nazionale albiceleste, muro portentoso e primo tempo ficcante, Sebastian dopo quattro anni a Trento e due a Verona è carichissimo per questa sua nuova avventura italiana: “Sono contentissimo, non ho avuto il minimo dubbio appena si è prospettata questa opportunità. Ho sempre avuto l’ambizione di puntare in alto, ho sempre avuto voglia di tornare a lottare per il campionato e quindi cercavo un’occasione come Perugia, l’ho colta al volo, sono orgoglioso e spero di giocarmela nella miglior maniera possibile” –

TifosiArcangeliDSC 7267(UNWEB) Perugia. Uno degli effetti più “contro natura” dal punto di vista sportivo dell’emergenza sanitaria è stato, subito prima della sospensione dei campionati, quello delle partite giocate a porte chiuse. Gli stadi senza pubblico sono uno stridente  controsenso, un po’ come i teatri senza spettatori. Eppure, se e quando si riprenderà a giocare, lo scenario resterà lo stesso per un certo periodo (qualcuno ipotizza per tutto il 2020).  Ad oggi, comunque, i  numeri degli spettatori della serie B restano  notevoli e significativi, nonostante non si possano paragonare a quelli di qualche lustro fa, ma questo è un discorso che vale per tutte le categorie, e non solo in Italia. La  nostra indagine sui numeri egli spettatori della cadetteria si avvale dei dati elaborati da  www.stadiapostcards.com, sito specializzato nel settore.

20200309 lnd logo anthem large (ASI) Roma,  - Con riferimento alle notizie diffuse dagli organi d’informazione riguardo ad una sospensione definitiva del campionato di Serie C e, soprattutto ad un ipotizzato meccanismo di blocco di retrocessioni e di ripescaggi (oltre che di promozioni in Serie B e dal Campionato Nazionale di Serie D), la Lega Nazionale Dilettanti prende posizione, evidenziando che quanto indicato dal Consiglio Direttivo della Lega Pro alle Società in previsione dell'assemblea convocata per il 4 Maggio costituisce una semplice proposta.

93425234 234578644268533 4120656039701905408 n(UNWEB) Domanda e Risposta è una pagina Facebook dove si realizzano dirette con personaggi noti , ed è nata grazie l'idea di Serena Saitta e grazie alla collaborazione di Alessandro Battaglia, Claudio Mariani, Cristiano Falsetti e Danilo Sportolari. Un'idea per passare questa quarantena in maniera più leggera. L'obbiettivo è fare domande imbarazzanti agli ospiti e fare ridere chi guarda. L'ospite di ieri è stato ROBERTO GORETTI che simpaticamente è stato al gioco, mostrando forse per la prima volta una parte di lui molto autoironica e diversa da come siamo abituati nel vederlo: è stato divertente , simpatico e il pubblico del web e tifosi hanno apprezzato.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Informativa completa.

  
EU Cookie Directive Module Information