rotatoria8 1(UNWEB) Perugia. Giovedì 17 novembre si è svolta la cerimonia di intitolazione della rotatoria all’intersezione tra via Benucci, strada del Piano e via Mercalli (località Ponte San Giovanni) alla memoria di Gianfranco Alunni. Presenti il sindaco Andrea Romizi, il consigliere comunale Paolo Befani, la consigliera Elena Ranfa, la consigliera Roberta Ricci, la famiglia di Gianfranco Alunni con la moglie Giulietta ed i figli Luca, Nicoletta e Claudio, il presidente della filarmonica Giuseppe Verdi di Ponte San Giovanni Alvaro Mancioli ed i rappresentanti delle numerose associazioni ponteggiane.

Aprendo la cerimonia il consigliere Paolo Befani, membro della commissione toponomastica, ha ricordato l’importanza della data che coincide con il giorno del compleanno di Gianfranco Alunni: proprio il 17 novembre 2022 avrebbe infatti compiuto 79 anni.

Gianfranco Alunni – ha spiegato Befani – è nato dal nulla e ha creato una grande azienda nella quale nel tempo hanno lavorato molte decine di ponteggiani. E’ stato un uomo fuori dal comune: nonostante abbia dedicato la vita al lavoro non ha mai disdegnato la vicinanza e l’appoggio a tutte le realtà associative di Ponte San Giovanni alle quali ha sempre aperto la porta.

La consigliera Elena Ranfa, anch’essa membro della commissione toponomastica, ha voluto porre l’accento sulla precisa volontà dell’amministrazione comunale e della commissione toponomastica di intitolare a Gianfranco Alunni proprio la rotonda ubicata di fronte alla sua azienda. Un modo per legare ulteriormente questo importante personaggio al territorio ponteggiano.

Nel nostro ordinamento – ha ricordato il sindaco Andrea Romizi – è stato stabilito che, per misurare se un sentimento giustifichi l’intitolazione di una strada o di una piazza ad una persona venuta a mancare, debbano passare almeno 10 anni. “Ebbene credo che a distanza di 12 anni dalla scomparsa di Gianfranco Alunni, una manifestazione di popolo così significativa come quella che stiamo vivendo oggi è la riprova che questa intitolazione era dovuta ad una persona che nella vita ha dato un grande esempio, che è stata amata, stimata e considerata in maniera diffusa in un territorio”.

Gianfranco Alunni era nato il 17 novembre 1943 a Sant’Egidio

Nel 1955 a soli 12 anni iniziò a lavorare come apprendista nel celebre forno dell’acropoli perugina: Ceccarani. Li imparò i fondamentali della panificazione e i segreti della piccola pasticceria.

Nel 1963 si sposa con la giovanissima Giulietta. Dal matrimonio nacquero Luca, Nicoletta e Claudio. Tutti e tre seguiranno le orme dei genitori, portando avanti con grande professionalità l’azienda creata da Gianfranco nel 1964

Nel 1964 inaugura il laboratorio in via Pontevecchio, aiutato dal fratello Arsenio, dalla mamma Peppa e dalla moglie Giulietta, che l’ha sempre sostenuto. Pochi anni dopo aprirono il negozio in via Nino Bixio (ancora esistente) e il laboratorio in via Manzoni.

Agli inizi degli anni ’90 il laboratorio si trasforma in punto vendita di pasticceria, caffetteria e panetteria. La scelta si rivela un successo, tanto che il laboratorio di via Manzoni, essendo ormai troppo piccolo, venne trasferito nella zona industriale “Molinaccio”, dove si trova attualmente.

Le idee moderne, tra gusto e maestria, prodotte dalla pasticceria consentiranno all’attività di conquistare anche la ribalta nazionale: Nel 1983 Gianfranco Alunni fu invitato dal popolare Corrado a Canale 5, per presentare durante il programma “Ciao gente!” una gigantesca crostata da record. E poi, le torte di Pasqua, il torcolo di San Costanzo, gli strufoli e i marron glacé, portati nei canali Rai e Mediaset in più occasioni a testimonianza della qualità della pasticceria e dei prodotti da forno perugini.

Nel 2004 arriva l’apertura del punto vendita di via Atalanta. Gianfranco Alunni è mancato all’affetto dei suoi cari il 30 giugno 2010.

Questo il link al video sul canale youtube del Comune di Perugia: https://youtu.be/RElOArZFW-8


stampaitalia 300x250