Laurent De Bai(ASI) È il titolo della trasmissione “Nero Su Bianco” condotta dal giornalista Laurent De Bai in onda oggi martedi 30 Gennaio 2024 alle ore 20.45 su Umbria+ Canale 15 del digitale terrestre e in streaming su www.umbriapiu.it                                                                

san costanzo 2024 Fiera(UNWEB) Perugia. “La ricorrenza del patrono San Costanzo sa unire tutta la città. Lo abbiamo visto ieri in occasione dell’antica processione della Luminaria e anche la grande partecipazione alle iniziative di oggi dimostra quanto questa festa, che mette insieme storia, cultura, religione e tradizione, sia sentita e radicata nel nostro patrimonio identitario”. È quanto dichiarato questa mattina dal sindaco del Comune di Perugia, Andrea Romizi, in occasione della inaugurazione della Fiera di San Costanzo alla presenza anche dell’assessore alla sicurezza e protezione civile, Luca Merli, dell’assessore alle politiche sociali, Edi Cicchi, dei consiglieri comunali Cristiana Casaioli, Sarah Bistocchi e Paolo Befani e del consigliere regionale Tommaso Bori.

Il dipinto nella Mensa Don Gualtiero della Caritas diocesana nel decennale del Villaggio della Carità. Il primo da sinista lautore Riccardo Secchi(UNWEB) Perugia. L’occasione per ricordare i primi dieci anni di attività del “Villaggio della Carità - Sorella Provvidenza” di Perugia, inaugurato il 29 gennaio 2014, giorno della festa del santo patrono Costanzo, è stata la benedizione e presentazione del dipinto “Tabgha - Moltiplicazione dei pani e dei pesci” dell’artista Riccardo Secchi. Presenti, oltre l’autore, l’arcivescovo Ivan Maffeis, il direttore della Caritas diocesana don Marco Briziarelli e il presidente della Fondazione di Carità “San Lorenzo”, organismo operativo della stessa Caritas che gestisce il “Villaggio”. Sede anche della Caritas diocesana, nel “Villaggio” si trovano il Centro di ascolto diocesano,

IMG 4891(UNWEB) Perugia. Con la tradizionale e suggestiva processione della “Luminaria”, dal palazzo dei Priori alla basilica di San Costanzo, nel pomeriggio del 28 gennaio, la comunità civile e religiosa di Perugia è entrata nel vivo della festa del suo Santo Patrono Costanzo, vescovo e martire; processione a cui hanno partecipato, come è consuetudine, l’arcivescovo Ivan Maffeis, il sindaco Andrea Romizi, la presidente della Regione Donatella Tesei, diversi rappresentanti delle Istituzioni del capoluogo umbro ed animata dalla Confraternita del Santissimo Sacramento, di San Giuseppe e del Sant’Anello della Cattedrale e dal corteo storico dei figuranti dei cinque rioni medioevali della città.

Complesso parrocchiale di San Costanzo a Perugia(UNWEB) Perugia. «“San Costanzo cambia colore” è il titolo che abbiamo dato al progetto pastorale con cui vogliamo venire incontro a giovani, studenti universitari, lavoratori residenti e di passaggio e non solo, nel solco della recente Lettera pastorale del nostro arcivescovo Ivan Maffeis, “Il coraggio dei passi”, in cui ci esorta, ci incoraggia, ci stimola ad essere sempre più comunità in cammino nell’evangelizzare e nell’essere missionaria». Ad annunciarlo è il parroco moderatore della 2a Unità pastorale dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, don Luca Delunghi, direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale giovanile, nel presentare questa iniziativa che prenderà il via il giorno seguente la festa del Santo patrono Costanzo, martedì 30 gennaio, alle ore 7.20, con la celebrazione eucaristica, presso la basilica di San Costanzo, rivolta a quanti, prima di andare al lavoro o a lezione, vorranno raccogliersi in preghiera, ascoltare la Parola di Dio e ricevere la comunione; celebrazione che si terrà ogni settimana, dal lunedì al venerdì.

20240126 125017(UNWEB) Il cessate il fuoco prima di tutto, poi l'impegno della comunità internazionale, delle istituzioni globali e dei governi nazionali per un processo diplomatico che porti alla risoluzione del conflitto in Medioriente, nel segno del rispetto dei diritti umani.

 AVIS

80x190