FàlacosagiustaFocus sull'agriturismo multifunzionale e degustazioni di birra con luppolo 100% made in Umbria

Tantissimi laboratori per i più piccoli gestiti dalle fattorie didattiche di Cia. Tutti i giornila Spesa in Campagna

(UNWEB) BASTIA UMBRA- Anche quest'anno Cia Agricoltori dell'Umbria, da venerdì a domenica sarà presente nei padiglioni di Bastia Umbra con uno spazio di 150 metri quadri suddivisi in tre aree. "Fin dalla prima edizione di Fa' la Cosa Giusta, Cia Umbria – ha detto il presidente regionale Matteo Bartolini - partecipa in modo attivo al progetto, creando momenti di confronto, eventi, seminari che hanno come protagonista quella che è l'agricoltura oggi. Ovvero un'agricoltura multifunzionale che non si limita alla semplice produzione di cibo, ma che è parte integrante della società e che guarda costantemente a temi attuali, come quello della sostenibilità. In questa edizione, nell'area di Cia Umbria si parlerà di comunità e villaggi del cibo. In un momento caratterizzato da crisi energetica e alimentare, come quella che l'Europa sta attraversando, abbiamo davanti l'opportunità di rispondere al tema dei costi, ad esempio, con le comunità energetiche o, in un'ottica di sostenibilità, puntare all'attivazione di comunità del cibo creando un momento per unire i produttori locali con i consumatori".

GLI EVENTI

Tutti i giorni, dalle 10 alle 20, ci sarà laSpesa in Campagna, la mostra mercato delle eccellenze agricole e agroalimentari del territorio, mentre la Piazzetta ospiterà i tantissimilaboratori didatticigestiti dalle fattorie didattiche di Cia. Nell'area Agribirreria, in collaborazione con Luppolo Made in Italy, sarà possibile degustare la birra ottenuta con il luppolo umbro. 

Tra gli eventi clou di questa edizione, venerdì in piazzetta alle 15, "I mille usi della lana: le donne in prima linea" a cura di Donne in Campo di Cia Umbria con Marco Caffarelli (collaboratore 3A Pta), Francesca Maria Sarti (professoressa del Dsa3 dell'Università di Perugia), Samira Giovannini (dottoranda Dsa3) e Glenda Giampaoli, direttrice del Museo della Canapa a Sant'Anatolia di Narco. Seguirà il laboratorio pratica "dalla lana al feltro" a cura della fattoria didattica Il Canto dell'Asino. Sabato, alle 15, Biancamaria Torquati (professoressa associata Dsa3), Giordano Stella (collaboratore di ricerca Dsa3) e il presidente di Cia Umbria Matteo Bartolini dialogheranno su "Le comunità e i villaggi del cibo come strumento per la sovranità alimentare". Spazio alla birra, sempre sabato ma alle 18 per il panel "Luppolo valley bio: la birra italiana di fronte alla sfida della sostenibilità e della sovranità alimentare": interverranno Stefano Fancelli (presidente Luppolo Made in Italy), Giuseppe Perretti (professore associato Dsa3), Luca Stalteri (produttore luppolo biologico) e Matteo Bartolini. Seguirà degustazione con luppolo umbro. Domenica, infine, alle 11 l'incontro a cura di Turismo Verde "L'azienda agricola multi-sostenibile: esempi virtuosi di agricoltura multifunzionale" con Pierangelo Bianchi (presidente Turismo Verde Umbria), Antonio Lattanzi (Agrileisuretime) Larisa Lupini (Agriasilo L'orto dei pulcini di Ostra), Paola Fattorini (fattoria didattica L'asino che ride di Ancona).


stampaitalia 300x250